In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Ariele Pignatta SCRIVI ALL'AUTORE

Ariele Pignatta

Laureando in Informatica Umanistica, Collaboratore di case editrici e riviste sui temi dell'ambiente, della medicina e alimentazione naturale.


Articoli di Ariele Pignatta su Il Cambiamento

"Anche il biologico torni alla produzione locale"

Agricoltura Biologica Da 35 anni impegnati nell’agricoltura biologica con un’azienda in costante crescita e con un recente +13% nelle vendite. I membri della cooperativa La Terra e il Cielo fanno il punto di un’attività in cui hanno sempre creduto ma che oggi “conosce scenari inattesi perché molti vi vengono a cercare solo il business”. A parlare è Bruno Sebastianelli, presidente della cooperativa. 5/1/15

Riconvertire un'azienda agricola? Si può. Ecco che nasce la fattoria sostenibile

Agricoltura Biologica Coltivazioni biologiche, spaccio interno, ortaggi tipici, progetti sociali e autocostruzione in paglia: un'intera fattoria sostenibile per la tutela della biodiversità e il rispetto dell'ambiente nelle campagne vicentine. È il progetto di Paolo Marostegan che ha riconvertito la storica azienda del padre con un'ottica ecologista di salvaguardia della Terra. Eccovi l'esperienza direttamente dalla voce del protagonista. 16/12/14

Horizon 2020, la sfida della Rete Semi Rurali

Agricoltura Biologica Si chiama Horizon 2020 ed è il nuovo progetto di ricerca europeo cui partecipa anche l’italiana Rete Semi Rurali, l’associazione che dal 2007 si occupa di salvaguardia delle sementi e di biodiversità agricola. La sfida sarà: portare proprio la diversità agricola nelle aziende e capire come possa essere gestita in un’ottica di resilienza agroecologica. 9/12/14

Retenergie: energie rinnovabili e democrazia energetica

Energie Alternative 700 soci e 450 kWp installati distribuiti in 7 impianti fotovoltaici: con questi dati la cooperativa Retenergie corona il sesto anno di attività. Sei anni durante i quali non si è mai perso di vista il principio ispiratore secondo cui l'energia è, e deve restare, un bene comune. Retenergie ha creato un sistema che permetta la gestione autonoma dell’energia in tutte le sue componenti da parte dei cittadini, con un modello di partecipazione dal basso, attraverso scelte condivise e partecipate, senza imposizioni dall’alto, dalla produzione fino alla vendita. 3/11/14

Asilo nel bosco: prima esperienza in Italia

Culture per il Cambiamento È il primo progetto pilota italiano, partito il primo settembre a Ostia Antica alle porte di Roma. L'idea dell'asilo nel bosco deriva dagli esempi esistenti nel nord Europa e il metodo pedagogico è rivolto al benessere e alla riscoperta della ricchezza del mondo naturale per una migliore educazione del bambino. Convegno il 31 marzo 2015. 8/10/14

Transition Towns a quota 2000: «Ma è solo l’inizio»

Transition Town In dieci anni le cosiddette Transition Towns hanno toccato quota duemila. «Ma è solo l’inizio, è un esperimento che ha un grande potenziale». A fare il punto su questa esperienza è Cristiano Bottone portavoce del movimento Transition Italia: «È arrivato il momento di aprire una fase nuova volta a coinvolgere segmenti sempre più ampi della popolazione». 1/10/14

Sparita la ricerca pubblica sulla nutrizione: in nome di quali interessi?

Agricoltura Biologica “Ancora non mi capacito; in questo paese si dice di voler promuovere il Made in Italy poi si è arrivati a sopprimere l’Inran. Una follia”. L’ex presidente dell’ente nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione non ha ancora digerito la criticatissima soppressione dell’ente per fusione con il Cra e, dopo aver trascorso quasi un anno a cercare di comprendere le logiche di quelle manovre, ha accettato di parlare e si è tolto molti sassolini dalle scarpe. 11/9/14

Parole di terra. Dal saccheggio al ritorno della comunità

Recensioni È appena stato pubblicato il nuovo libro di Pierre Rabhi che rappresenta uno straordinario atto di denuncia e uno straordinario atto di speranza: denuncia, dei disastrosi effetti sociali dell’agricoltura industrializzata sulle comunità indigene, e, speranza, di una riconciliazione con la madre terra, fondamentale per la nostra vita. 25/7/14

La lezione? Con l’orto scolastico

Orticultura L’orto si sa cos’è. Ma l’orto scolastico? Beh, un orto…a scuola, con la scuola, nella scuola, della scuola. Non sono affatto parole a caso, sono un progetto, un percorso, esperienze pratiche e concrete che iniziano a dare molti frutti. L’ideatore è Emilio Bertoncini e questa esperienza si sta sviluppando in diverse città d'Italia coinvolgendo varie scuole. Viene offerta ai ragazzi per far loro apprendere in maniera consapevole l’origine del cibo e per consentire la riscoperta del senso del tempo. 11/7/14

Terra e futuro. L'agricoltura contadina ci salverà

Agricoltura Biologica Agricoltura su piccola scala, sovranità alimentare e necessità del ritorno alla terra per la salvezza del genere umano: è quanto propone Sergio Cabras, da 30 anni a diretto contatto con la terra per scelta di vita, nel suo libro, fresco di stampa, “Terra e futuro”. Un testo fondamentale che si batte per la difesa del mondo contadino tradizionale nel rispetto delle differenze tra comunità rurali locali sia a livello ambientale che culturale. 23/6/14

Fondo Cimbriolino: tra autocostruzione in paglia e permacultura

Stili di Vita Autoproduzione del cibo, autocostruzione in paglia e terra cruda e permacultura: un progetto di riconversione totale alla sostenibilità. È quello messo in piedi da Federico Andreella e da sua moglie Valentina Sanna che hanno acquistato un vecchio fondo con terreno. Una scelta di vita di profondo cambiamento che va raccontata. Eccovela, dalla voce dei protagonisti. 17/6/14

Agricoltura naturale come scelta di vita. Sviluppi e progetti dell'associazione Wwoof

Agricoltura Biologica L'organizzazione Wwoof Italia è caratterizzata da una trasformazione notevole e da una progettualità diffusa. Con Claudio Pozzi, presidente dell'associazione, andiamo a vedere le sue caratteristiche. 10/6/14

Italia-Spagna in bicicletta con tappa negli ecovillaggi: un’avventura ecosostenibile

Stili di Vita Testimonial in presa diretta di scelte di vita in nome della sostenibilità ambientale: Samuel e Andrea, entrambi poco più che ventenni, hanno deciso di partire per un lungo viaggio in bicicletta, 1700 chilometri, scegliendo un mezzo ecologico e come tappe intermedie gli ecovillaggi.Il loro messaggio lo lanciano così, con l’esempio. 21/4/14

Confessioni di un trafficante di uomini: il business spietato che sta dietro alle migrazioni clandestine

Diritti umani È un vero e proprio mercato dove vige la legge del più forte, un business spietato, una tratta di esseri umani che valgono solo come fonte di denaro. È il business delle migrazioni clandestine, raccontato da Andrea Di Nicola e Giampaolo Musumeci nel loro libro “Confessioni di un trafficante di uomini”. È un viaggio alla scoperta dell’indicibile, un libro a metà tra narrazione e inchiesta dal quale, grazie alle testimonianze dei protagonisti, emerge una realtà che sconcerta, ma che è più vero del vero. Ed è sotto i nostri occhi, anche se non vogliamo vedere. 15/4/14

San Cresci: rinascita di un ecovillaggio

Stili di Vita Nel Mugello prende vita il progetto dell'ecovillaggio San Cresci per creare un centro del ben vivere in totale armonia con la natura: un borgo che si ripopola e una comunità che punta alla sostenibilità e all’autosufficienza. Per saperne di più abbiamo intervistato Roberta Zivolo, ideatrice del progetto insieme a Bruno Dei. 9/4/14

Fabbrica Center, trasformare energie per costruire valori

Bioedilizia La cooperativa sociale Fabbrica dei Segni realizzerà un nuovo plesso in paglia, legno e terra cruda. Il centro polifunzionale sarà presentato in occasione di Fà la Cosa Giusta a Fiera Milano City dal 28 al 30 Marzo 2014. 28/3/14

Change.org: la mobilitazione “arma” del cambiamento

Diritti umani Change.org è la più grande piattaforma di mobilitazione online che permette ai cittadini non solo di far sentire la propria voce, ma di fare da collettore dei disagi, delle proteste e delle proposte costruttive per cambiare veramente le cose. Tutti, attraverso lo strumento della petizione, possono autogestire il cambiamento coinvolgendo la comunità. È il caso di rispolverare il vecchio detto: l’unione fa la forza, veramente. Abbiamo intervistato Sergio Cecchini, direttore della comunicazione di Change.org Italia. 19/3/14

Premio A+CoM: prorogati i termini d'iscrizione fino al 24 marzo

Comuni Virtuosi Sono stati prorogati i termini per iscriversi alla terza edizione dell'iniziativa promossa da Alleanza per il Clima in collaborazione con Kyoto Club. In palio c'è il premio per i migliori Piani d'azione per l'energia sostenibile, pensato per valorizzare e incoraggiare i comuni più virtuosi spingendoli verso scelte e strumenti di lavoro sostenibili. 18/3/14

Un mondo di case naturali e biodegradabili

Bioedilizia La costruzione di case di paglia sta affermandosi sempre più anche nel nostro paese. La necessità di abitazioni salutari, non inquinanti, economiche e costituite da materiali riciclabili è divenuta un'esigenza per tante persone sensibili. Ma come fare? Da dove partire? Abbiamo intervistato Giulio Battagliarin, co-fondatore e promotore insieme ad Alessandro Castagna di un progetto che intende aiutare le persone a imbarcarsi in questa avventura con il supporto di tecnici esperti e imprese che lavorano nel campo 4/12/13

 
TRE - Tecnici Risparmio Energetico