In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Guido Dalla Casa SCRIVI ALL'AUTORE

Guido Dalla Casa

Guido Dalla Casa è nato nel 1936 a Bologna, dove ha frequentato il Liceo Scientifico e si è laureato in Ingegneria Elettrotecnica. Dal 1959 al 1997 ha svolto l’attività di dirigente dell’ENEL nelle aree tecnica e commerciale della distribuzione, nelle sedi di Torino, Vercelli, Milano e Brescia. Ora vive a Milano, dove fa parte del Gruppo Ecologia ed Energia dell’ALDAI.
rnDal 1970 circa si interessa di filosofia dell’ecologia e di filosofie orientali e native.rnE’ docente di Ecologia Interculturale presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini (Università di Urbino). Tiene corsi di Scienze Naturali ed Ecologia Profonda come docente volontario alla UNITRE di Saronno e in altre UNITRE dell’area milanese.rnHa pubblicato alcuni libri: L’ultima scimmia (1975) per la Casa Editrice MEB, Ecologia Profonda (1996) per l’Editrice Pangea, Inversione di rotta (2008) per Il Segnalibro, L’ecologia profonda. Lineamenti per una nuova visione del mondo (2008) e Guida alla sopravvivenza (2010) per Arianna, Ambiente: Codice Rosso (2011) per l’Editrice Jouvence, oltre a numerosi articoli su varie Riviste, quasi tutti su argomenti di ecologia profonda.


Articoli di Guido Dalla Casa su Il Cambiamento

“Nel mondo poroso” di Gary Snyder, il poeta dell'ecologia profonda

Recensioni Guido Dalla Casa ci accompagna “Nel mondo poroso”, un testo curato da Giuseppe Moretti che racchiude molti scritti di Gary Snyder, filosofo ed ecologista definito il “poeta dell'ecologia profonda”. 7/11/13

L'errore antropocentrico che mette a rischio l'azione ecologista

Culture per il Cambiamento Il pensiero occidentale è tradizionalmente caratterizzato da un forte antropocentrismo. Tutto viene riferito all’uomo come unico depositario di valori e questo succede anche per alcuni dei movimenti che si ispirano a idee ecologiste più profonde di quelle usuali. Tuttavia, se non ci si libera da questa idea di base, l’azione ecologista stessa è destinata a fallire. 22/8/13

Il potere predittivo della scienza moderna: esiste davvero?

Culture per il Cambiamento L’efficacia della meteorologia a medio e lungo termine è bassissima e le previsioni dei contadini in base alle lunazioni vengono derise perché non rientrano nel paradigma ufficiale. Siamo davvero sicuri del potere predittivo della scienza moderna? 14/12/11

Crescita. La vera crisi è quella culturale

Crisi "Il dogma di dovere ad ogni costo produrre-vendere-consumare sempre di più è considerato indiscutibile: ma si tratta di un pericoloso processo che distrugge il territorio, divora lo spazio vitale della Terra e danneggia la sua creatività". In questa chiave Guido Dalla Casa ci racconta di una crisi che non è la fine del mondo ma di una forma di pensiero. 29/11/11

Dall'origine dell'uomo al Big Bang: le 'verità' della scienza ufficiale

Culture per il Cambiamento Dalle origini umane al Big Bang, come la scienza ufficiale racconta la vita? "Sembra che al pubblico debba essere fornita qualche certezza, in accordo con la cultura giudaico-cristiana-islamica. Ci sono premesse che ormai vacillano, ma si vogliono salvare ad ogni costo". 25/11/11

I neutrini e la velocità della luce, i limiti della "scienza ufficiale"

Culture per il Cambiamento Da poche settimane, in seno alla comunità scientifica si è scatenato un dibattito a partire dalla notizia che i neutrini inviati dal CERN di Ginevra ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso in Abruzzo avrebbero superato la velocità della luce. Cosa succede, però, quando è la stessa 'Scienza' a non voler ammettere che anche le leggi fisiche sono variabili e non totalmente prevedibili? 4/11/11

L’etica del lavoro e l’etica della Terra

Culture per il Cambiamento Nella nostra civiltà “è mancata la percezione della non-separabilità di ogni processo lavorativo umano dall’ecosistema globale. È invece indispensabile avere sempre presente questa percezione e tenere come primo valore l’etica della Terra”. 6/5/11

L'errore antropocentrico e la filosofia giudaico-cristiana-islamica

Culture per il Cambiamento Guido Dalla Casa ci spiega quali sono state le origini del forte antropocentrismo che ancora contraddistingue la cultura occidentale. A cominciare dalle espressioni che si usano per indicare il 'non umano' fino a risalire ai testi sacri della tradizione giudaico-cristiana e al loro impatto sull'immaginario di intere generazioni di uomini. 28/1/11

Ecologia profonda, decrescita, ecopsicologia e filosofie native

Culture per il Cambiamento Ecologia Profonda, decrescita, ecopsicologia, filosofie native. Un sottile filo connette paradigmi distanti nello spazio e nel tempo. Si tratta di culture della vita elaborate in diversi contesti per tornare all'armonia con i ritmi del pianeta e delle sue componenti. Guido Dalla Casa, teorico dell'ecologia profonda, traccia una rete di legami tra queste culture del cambiamento. 7/1/11

 
TRE - Tecnici Risparmio Energetico