In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Pensare come le montagne
a cura di Paolo Ermani

Questa rubrica si ispira al libro “Pensare come le montagne” che vuole essere un manuale di suggerimenti concreti e di motivazioni al cambiamento personale, diretto e complessivo, in cui la crescita e l’arricchimento interiore individuale e il miglioramento della propria qualità della vita sono obiettivi tanto importanti quanto quelli di mutamenti più ampi a livello sociale e politico. Per saperne di più sul libro vai al sito ufficiale

Il giornalismo italiano fra ipocrisia e disinformazione

Pensare come le montagne Obiettività, contenuti, imparzialità, libertà, completezza, coerenza. Svuotato di quelli che dovrebbero essere i suoi elementi caratterizzanti, il giornalismo italiano non può non essere considerato complice della situazione attuale del nostro Paese. Le riflessioni di Paolo Ermani sul mondo dell'informazione in Italia. di Paolo Ermani - 5/4/13

PD e Bersani: il ruggito del coniglio Tafazzi

Pensare come le montagne “Difficilmente si è visto un partito tanto autolesionista e dalla nulla strategia politica come il PD”. Il punto di vista di Paolo Ermani sul Partito democratico e Bersani, alla luce dei risultati elettorali. di Paolo Ermani - 1/3/13

In televisione vince sempre il peggio

Pensare come le montagne “La televisione è sensazionalistica, è asservita a poteri vari, si basa sul volgare, sull’immediato, sulla rissa, sull’esibizione, sull’estetica, insomma su tutto quanto ci può essere di basso e superficiale come messaggio”. di Paolo Ermani - 18/2/13

America: una 'democrazia' fatta di soldi e immagine

Pensare come le montagne “È decisamente fuori luogo chiamare democrazia questo esercizio del potere da parte di potenti lobby attraverso il presidente da loro eletto”. Le riflessioni di Paolo Ermani sulla rielezione di Barack Obama, la democrazia in America ed il potere esercitato dalle lobby economiche. di Paolo Ermani - 7/1/13

Cinquanta sfumature di ridicolo

Pensare come le montagne Milioni di copie vendute nel mondo e da settimane in Italia ai primi posti della classifica dei libri venduti. Al centro dei romanzi di E.L. James il clichè della donna oggetto e dell'uomo dominatore e il sesso ridotto a qualcosa di perverso. Malgrado le critiche negative, la trilogia erotica 'Cinquanta sfumature' è diventato un grandissimo successo editoriale. Perché? Le riflessioni di Paolo Ermani. di Paolo Ermani - 29/10/12

A proposito di Morellato, un’altra imprenditoria è possibile

Pensare come le montagne Un’altra imprenditoria è possibile e c’è già chi la pratica. È il caso, ad esempio, della ditta Morellato Termotecnica di San Giuliano Terme a Pisa, che ha rifiutato una cospicua commessa per una ditta che avrebbe prodotto componentistica per armamenti. “Questi sono gli imprenditori a cui dare credito e importanza per il futuro”. di Paolo Ermani - 18/7/12

L’inevitabile ritorno al futuro

Pensare come le montagne “Ritornare alla bicicletta sarebbe una sconfitta del progresso che certo non si può fermare di fronte alla mancanza di ossigeno”. Paolo Ermani ironizza sulla decisione del governo cinese di promuovere l'utilizzo delle due ruote in Cina, dove i livelli di smog sono diventati insostenibili. di Paolo Ermani - 29/6/12

Chi ha 'paura' di Beppe Grillo?

Pensare come le montagne Beppe Grillo, il suo blog, le sue affermazioni politicamente scorrette, il Movimento 5 Stelle vengono spesso duramente contestati dai partiti, ma anche da media e cittadini. E se l'accanimento istituzionale fosse guidato dalla voglia di proteggere i privilegi che ancora caratterizzano la classe politica e mediatica attuali? Paolo Ermani se lo chiede, all'indomani delle polemiche scatenate dalle ultime forti affermazioni di Grillo sui partiti e la mafia. di Paolo Ermani - 2/5/12

L'Enel, i dinosauri dell'energia e lo sviluppo delle rinnovabili

Pensare come le montagne Le rinnovabili favorirebbero posti di lavoro e ripresa economica, ma ai colossi dell'energia da fonti fossili questo non importa. Loro la crescita la vogliono sporca, inquinante e costosa. di Paolo Ermani - 5/4/12

Carlo Verdone e lo sfacelo sociale

Pensare come le montagne Posti in piedi in paradiso è un film di Carlo Verdone che racconta la storia di tre uomini alle prese con il loro fallimento e con una vita che si può definire una catastrofe umana e relazionale. È un film, insomma, indicativo dello sfacelo sociale a cui siamo giunti. di Paolo Ermani - 31/3/12

Dalla politica del chiedere alla politica del fare

Pensare come le montagne "Che governi e istituzioni non facciano quello che dovrebbero fare urgentemente, è ormai acclarato. È ora di rivolgersi prevalentemente a chi la situazione può cambiarla da subito, qui e ora, ovvero tutti noi". di Paolo Ermani - 13/1/12

A chi servono gli immigrati

Pensare come le montagne Un estratto dal libro 'Pensare come le montagne' di Paolo Ermani e Valerio Pignatta (Terra Nuova Ed., 2011) analizza la figura dell'immigrato nella nostra società in relazione al mercato dei consumi. di Paolo Ermani - 2/1/12

I nuclearisti vegetariani

Pensare come le montagne "Come si può propagandare una scelta sicuramente a favore dell'ambiente, della salute e delle persone come quella vegetariana e allo stesso tempo farsi paladini di nucleare e incenerimento, che sono fra le tecnologie più inquinanti e pericolose per le persone, la salute, gli animali e l'ambiente?" di Paolo Ermani - 23/12/11

L'usa e getta... dell'ambiente?

Pensare come le montagne Possibile arrivare a credere che anche l'usa e getta sia a favore dell'ambiente? "Il termine usa e getta dovrebbe essere vietato per legge e non c'è un usa e getta migliore di un altro: è il concetto in sé che è sbagliato, perché incentiva il consumo e lo spreco". di Paolo Ermani - 24/11/11

Capi, leader, guru, messia e uomini del destino

Pensare come le montagne La situazione in cui si trova la nostra società è in gran parte dovuta alla tendenza ad affidare le sorti del nostro destino a qualcun altro, il più delle volte al potente di turno. “Ma per quale motivo dovremmo mai rimettere la nostra vita e le nostre scelte nelle mani di un altro?”. di Paolo Ermani - 15/11/11

Pensare come le montagne per cambiare veramente

Pensare come le montagne Vi presentiamo oggi una nuova rubrica ispirata al libro Pensare come le montagne, un manuale di suggerimenti concreti e di motivazioni al cambiamento personale, diretto e complessivo. È davvero ora di invertire la rotta. di Paolo Ermani - 10/11/11

 
Vuoi passare
dal virtuale al reale?

VAI ALL'AREA INCONTRI!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

TRE - Tecnici Risparmio Energetico