Progetto Mediterranea rilancia e pensa al futuro

"Mediterranea", il vettore a vela di Progetto Mediterranea ideato da Simone Perotti naviga ormai in acque italiane dopo oltre 17.000 miglia e 20 Paesi mediterranei toccati. E ora il progetto diventa un'associazione, «per consolidarsi come strumento aggregativo promotore di iniziative e progetti culturali, sociali e scientifici».

Progetto Mediterranea rilancia e pensa al futuro

"Mediterranea", il vettore a vela di Progetto Mediterranea naviga ormai in acque italiane dopo oltre 17.000 miglia e 20 Paesi mediterranei toccati. Dopo quasi sei anni di periplo del Mediterraneo, Mar Nero e Atlantico, l'imbarcazione a vela della spedizione nautica, culturale e scientifica italiana salpata nel 2013 che gode di numerosi patrocini istituzionali prosegue il suo viaggio di conoscenza, dialogo e ascolto del Mediterraneo, con prua su Genova dove concluderà il suo viaggio il prossimo 12 ottobre.

Progetto Mediterranea, tuttavia, non si fermerà. Ideato e voluto dallo scrittore e navigatore Simone Perotti, e fondato insieme a Francesca Piro, curatrice del salotto letterario La Linea d'Ombra, il Progetto si rafforza e si arricchisce di un nuovo pilastro: Filippo Mennuni, marinaio, organizzatore culturale, viaggiatore, già comandante dell'imbarcazione Adriatica per quindici anni. "Conosco Filippo da molti anni, sono onorato che sia entrato in Progetto Mediterranea - commenta Perotti - Grazie al suo enorme contributo di esperienza e a una identità molto forte di idee sul mare e sulla navigazione, possiamo proseguire e rilanciare i valori e gli obiettivi della nostra spedizione".

Il Cambiamento è stato tra i primi portali di informazione a presentare e seguire il progetto

Intanto, proprio per consolidarsi come strumento aggregativo promotore di iniziative e progetti culturali, sociali e scientifici, "Progetto Mediterranea" si costituisce Associazione. Un incontro pubblico per presentare rotte, progetti e calendari dei prossimi anni è già allo studio per novembre 2019. "Abbiamo molte idee, una grande voglia di navigare e scoprire altro ancora del Mediterraneo - commenta Mennuni - Sentiamo la responsabilità di dare un contributo serio nel coinvolgere chi ama il mare.

L'imbarcazione Mediterranea si trova ora tra le isole Eolie, dopo aver lasciato il porto di Palermo dove si è svolto programma culturale con la scrittrice palermitana Manuela Diliberto, autrice del romanzo storico "L'oscura allegrezza", in un incontro sul Mediterraneo in dialogo con Simone Perotti, e il musicista siciliano Roy Paci che in questi giorni è a bordo di Mediterranea.

«Voglio ringraziare tutti, il mio è un chiaro e forte "Grazie ragazzi!" - dice lo stesso Simone Perotti - Progetti ambiziosi nobilitano la vita di chi li tenta di realizzare. Cambiamo il mondo a suon di progetti. Viaggiamo per conoscere. Traiamo dal viaggio le indicazioni per creare. Siamo ambiziosi sempre, puntiamo sempre in alto, alle grandi questioni. Tiriamoci su, alziamo la testa, pensiamo. Buon vento a tutti».

Il 23 agosto a Lipari ci sarà un incontro pubblico di presentazione del Progetto Mediterranea. Ogni informazione su www.progettomediterranea.com

 

Ufficio di Scollocamento Voto medio su 5 recensioni: Buono
Dove sono gli Uomini?
Un Uomo Temporaneo
Rais
Adesso BastaVoto medio su 6 recensioni: Buono
Delfina e il Mare
Avanti Tutta

Lascia un commento


Per lasciare un commento, registrati o effettua il login.