In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

NEWS » Beni Comuni

L'acqua pubblica conviene, Parigi lo dimostra

di Alessandra Profilio - 15 Gennaio 2013

rubinetto acqua
L'esempio di Parigi dimostra che passare ad una gestione totalmente pubblica dell'acqua conviene

27 milioni. Sono i cittadini che recandosi alle urne nel giugno del 2011 si sono espressi per una gestione dell'acqua pubblica e fuori dalle logiche del mercato. E mentre nel nostro Paese la volontà espressa dagli italiani con il voto referendario continua ad essere ignorata dal Governo, l'esempio di Parigi dimostra che passare ad una gestione totalmente pubblica dell'acqua conviene.

Dal 1 gennaio 2010 nella capitale francese l'ente di diritto pubblico Eau de Paris ha rilevato dalle due multinazionali Veolià e Suez la gestione della rete idrica di Parigi. Il risultato è stato un risparmio di 35 milioni di euro l'anno e l'abbassamento dell'8% della bolletta dell'acqua.

Acqua in Vendita?
Autore: Fredrik Segerfeldt
Casa editrice: Ibl Libri
Leggi la scheda...

Tale risultato è la diretta conseguenza della ripubblicizzazione del servizio idrico integrato e della gestione in house da parte della società Eau de Paris, in carica della produzione, della distribuzione e della fatturazione.

A Parigi la ripubblicizzazione del servizio idrico è stata accompagnata da un alto livello di investimenti, da una gestione rinforzata del patrimonio, da una politica di preservazione della risorsa acqua e da una qualità di servizio migliorata. A ciò si aggiungono misure sociali mirate per coloro che hanno un reddito basso.

Come ha spiegato Anne Le Strat, presidente di Eau de Paris, la ricetta è questa: risparmiare assumendo la gestione diretta di tutti i servizi, dalla captazione fino alla fatturazione ; eliminare l'obbligo di remunerare gli azionisti, fattore tipico delle società di diritto privato, godendo in più di vantaggi fiscali legati agli enti pubblici. A.P.

PAEA CONSIGLIA
Un lettore ha commentato questo articolo commenta commenta
11 Febbraio 2013 10:34, Paolo ha scritto:
Quando lo capiranno anche da noi?
 
Vuoi passare
dal virtuale al reale?

VAI ALL'AREA INCONTRI!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

E-Commerce PAEA
TRE - Tecnici Risparmio Energetico