In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Guerre

Addio carabinieri. E arriva la Forza di gendarmeria europea

È stato annunciato lo scioglimento dell'Arma dei Carabinieri che, in un futuro prossimo, potrebbe essere accorpata alla Polizia di Stato, destinata ad essere degradata a polizia locale di secondo livello. Intanto il potere militare viene spostato nelle mani di un corpo sovranazionale chiamato Forza di gendarmeria europea e dotato di piena autonomia, nonché di particolari immunità ed inviolabilità.

di Matteo Marini - 6 Febbraio 2012

carabinieri cappello
L'Unione Nazionale Arma dei Carabinieri ha annunciato lo scioglimento prossimo dell'Arma
ACAB, ovvero All Cops Are Bastards. Sembra strano che il titolo del film di Stefano Sollima, in queste settimane al cinema, possa essere – verosimilmente, visto che si riferisce ai poliziotti (cops) - quasi una giustificazione portata avanti dal parlamento nazionale con un progetto di legge importante: lo scioglimento dell'Arma dei Carabinieri. La notizia ci arriva dall'Unione Nazionale Arma Carabinieri (UNAC) che giorni fa ha pubblicato una nota che recitava quanto segue: “L’Arma verso lo scioglimento. L’Unione Europea impone la smilitarizzazione della quarta Forza Armata e l’accorpamento dei carabinieri alla Polizia di Stato (…). L’Arma dei carabinieri in un futuro più o meno prossimo, ma certamente non remoto, è destinata ad un inevitabile scioglimento”. Nulla di cui stupirsi visto che poco meno di due anni fa – come al solito nel silenzio totale dei media, pronti ad occultare notizie di questo calibro - la Camera dei Deputati ratificava all'unanimità (tutti insieme appassionatamente) l'accordo europeo per la costituzione di una forza armata speciale, chiamata: Forza di gendarmeria europea (Eurogendfor o EGF). L'EGF è il primo Corpo militare dell'Unione Europea a livello sovranazionale. Composta da forze di polizia di tipo militare, è legittimata ad intervenire in aree di crisi, sotto egida NATO, ONU, UE o di coalizioni costituite 'ad hoc' fra diversi Paesi. È previsto, inoltre, per questa forza di gendarmeria, uno schieramento standard di 800 uomini, mobilitabili in 30 giorni, più altri 1.500 di riserva.
eurogendfor
L'Eurogendfor è il primo Corpo militare dell'Unione Europea a livello sovranazionale
Ogni attività, e ogni decisione, viene gestita da due organi, uno politico e uno tecnico. Il primo è il comitato interdipartimentale di alto livello, chiamato CIMIN, acronimo di Comité InterMinistériel de haut Niveau, composto dai rappresentanti dei ministeri degli Esteri e della Difesa aderenti al trattato. L’altro è il Quartier generale permanente (PHQ), composto da 16 ufficiali e 14 sottufficiali (di cui rispettivamente 6 e 5 italiani). I sei incarichi portanti (comandante, vicecomandante, capo di stato maggiore e sottocapi per operazioni, pianificazione e logistica) sono ripartiti a rotazione biennale tra le varie nazionalità, secondo gli usuali criteri utilizzati per la composizione di forze armate formate da più nazioni. Si tratta quindi, come dicevamo, di un corpo armato che gode di piena autonomia anche perché non risponde delle sue azioni né ai Parlamenti nazionali né a quelli europei, ma presenta 'rapporto' (è alle dipendenze dirette dei Governi, attraverso il sopracitato CIMIN). Il trattato di Velsen è l'accordo che istituisce questo corpo d'armata sovranazionale e che all'articolo 21 stabilisce l'inviolabilità dei locali, degli edifici e degli archivi di Eurogendfor. È prevista anche – all'articolo 22 - un'immunità da provvedimenti esecutivi dell'autorità giudiziaria dei singoli stati nazionali, estesa alle proprietà ed ai capitali del corpo di gendarmeria. L'articolo successivo fa rabbrividire perché decreta che tutte le comunicazioni degli ufficiali di Eurogendfor non possano essere intercettate. Saltandone cinque, e arrivando all'articolo 28, leggiamo che i Paesi firmatari sono in un certo senso obbligati a rinunciare a chiedere un indennizzo per danni procurati alle proprietà nel corso della preparazione o esecuzione delle operazioni dell'EGF. Ma la ciliegina sulla torta, in un paese che ha vissuto avvenimenti atroci come il G8 di Genova, ce la mette l'articolo 29, il quale prevede che tutti gli appartenenti all' 'eurogendarmeria' non potranno subire procedimenti a loro carico a seguito di una sentenza emanata contro di loro, sia nello Stato ospitante che nel ricevente, in tutti quei casi collegati all’adempimento del loro servizio.
stemma eurogendfor
L'Eurogendfor è un corpo armato che gode di piena autonomia nonché di particolari immunità e inviolabilità
Il blog Quinto Potere ci spiega poi come nello stesso trattato sia presente un'intera sezione, intitolata Missions and tasks, in cui si viene a conoscenza che Eurogendfor potrà operare “anche in sostituzione delle forze di polizia aventi status civile”, in tutte le fasi di gestione di una crisi e che il proprio personale potrà essere sottoposto all'autorità civile o sotto comando militare. Tra le altre cose, rientra nei compiti dell'Eurogendfor: - garantire la pubblica sicurezza e l’ordine pubblico; - eseguire compiti di polizia giudiziaria; - controllo, consulenza e supervisione della polizia locale, compreso il lavoro di indagine penale; - dirigere la pubblica sorveglianza; - operare come polizia di frontiera; - acquisire informazioni e svolgere operazioni di intelligence. Questo abnorme disegno che vi ho prospettato è stato ratificato dal nostro Parlamento in men che non si dica. Il 14 maggio 2010 la Camera dei Deputati lo ha approvato. Presenti 443, votanti 442, astenuti 1. Hanno votato sì 442: tutti, nessuno escluso. In men che non si dica, anche Palazzo Madama si adopera per far passare il trattato che in poco tempo riceve l'ok dell'aula. Il 12 giugno 2010 il Trattato di Velsen entra in vigore nel nostro bel paese. La legge di ratifica n° 84 riguarda da vicino l’Arma dei Carabinieri, che verrà assorbita nella Polizia di Stato, e quest'ultima verrà degradata a polizia locale di secondo livello. E così dopo aver perso la sovranità politica, con un governo che non è stato eletto dai nostri cittadini, pezzi di democrazia continuano a staccarsi. Ora però basta con questi discorsi noiosi. Zitti tutti: comincia Sanremo. ERRATA CORRIGE: dopo che diverse persone avevano commentato il mio ultimo articolo sull’Arma dei Carabinieri e sulla sua smilitarizzazione, evidenziando più di un dubbio, ho fatto ulteriori accertamenti analizzando quella che era la news comparsa sull’UNAC e confrontandomi con l’ufficio stampa del Comando Generale dell’Arma. Ho scoperto due cose e, nella mia onestà intellettuale, tendo a sottolineare due correzioni a quanto avevo scritto precedentemente: 1) L’Unac non ha nulla a che vedere né con l’Arma dei Carabinieri, né con qualunque altro organo connesso. E’ solo un’associazione formata anche da suoi membri ma che, come scritto anche sul suo sito ufficiale: “operano al solo servizio della gente, tra la gente, lontani dai palazzi del potere e dai titolati che vi ruotano all'interno. carabinieri operativi che da tempo ci siamo fatti carico di raccontare la verità al popolo italiano, sempre più affascinato ed ingannato da una falsa realtà, da false fiction televisive sulla condizione dei carabinieri e sul riflesso del loro lavoro sul sistema sicurezza italiano, sempre più in crisi a danno di tutti i cittadini”. 2) L’ufficio stampa del Comando Generale dell’ Arma dei Carabinieri, ci comunica che la notizia su una possibile smilitarizzazione del suddetto corpo è assolutamente da escludere. I carabinieri faranno parte dell’Eurogendfor ma non verranno smembrati né assorbiti dal nuovo corpo di gendarmeria.


Il Libro Nero della Sicurezza
Autore: Fabrizio Cassinelli
Casa editrice: Aliberti
Leggi la scheda...

PAEA CONSIGLIA
125 lettori hanno commentato questo articolo commenta commenta
27 Gennaio 2015 14:53, tigre34 ha scritto:
AVVISO AGLI INTERNAUTI: Ma siete proprio coglioni !!! E' la solita bufala di Internet... Andata a leggervi la Gazzetta Ufficiale n. 134 del 11 giugno 2010 LEGGE 14 MAGGIO 2010, n. 84: (omissis...) Art.3 Partecipazione italiana alla Forza di gendarmeria europea: Ai fini del Trattato di cui all'articolo 1, la Forza di polizia italiana a statuto militare per la Forza di gendarmeria europea è l' ARMA DEI CARABINIERI... (omissis...) Il bello è che questa cazzata circola in Rete dal 2012, strano che i Grillini non l'abbiano ancora scoperta ! SIETE PROPRIO COGLIONI, TUTTI 125......
7 Settembre 2014 08:04, Augusto ha scritto:
come sappiamo tutti,da anni la crisi mondiale ci sta flagellando.E' ignobile sapere dai tg suicidi di persone disperate,ovviamente il governo ci stringe sempre di più.detto questo,i sacrifici li dobbiamo fare tutti,dico "tutti". Con questa introduzione voglio dire,di cercare sempre più metodi che portano al risparmio delle spese dello stato. Ebbene il governo come sta prendendo certe misure importanti per il risparmio,deve intervenire immediatamente sulle forze dell'ordine,costano tantissimo,ognuno fa per se per questioni di aumentare i galloni dei gradi.La soluzione è un corpo unificato cioè,unica divisa, unico comando,spariscono così casermette da villeggiatura è commissariati anch'essi isole felici,perchè il tutto grava sulle spese del contribuente.Il più grosso errore è stato quello di istituire i carabinieri la 4 forza delle forze armate,se si volevano creare corpi speciali bastava allargare un pò l'esercito,la polizia o gentarmeria devono rimanere tali.Credo che i carabinieri hanno più mezzi loro che l'esercito,è questo non va,soprattutto per i costi da mantenere,quindi sono d'accordo allo scioglimento.Qualcuno dice la gloria ? be....se ne porti un pezzo a casa sua,siamo stanchi di mantenere costi così onerosi che proprio i tempi sono ostili. come la guardia di finanza può essere immediatamente sciolta,per il compito che ha possono farlo anche agenzie private,come in altre democrazie civili europee.Alla fine ci faremo i conti,sono sicuro di una efficienza di indagini è soprattutto un notevole risparmio delle spese.
23 Agosto 2014 18:42, Anonimo ha scritto:
In merito esiste una smentita dell'Arma (http://www.carabinieri.it/NR/rdonlyres/70268126-FF51-4BE2-A28E-8B6D0598EE89/13427/NOTAEurogenforrev3.pdf). La pagina Wikipedia relativa alla FGE (https://it.wikipedia.org/wiki/Forza_di_gendarmeria_europea), il sito internet della FGE (http://www.eurogendfor.org/italiano) o lo stesso sito dell'Arma (http://www.carabinieri.it/Internet/Arma/Partners/05 partners.htm) danno informazioni più attendibili.
16 Gennaio 2014 21:19, franco f ha scritto:
Caro cavaliere immagino che da ex appartenente alla Polizia Penitenziaria al momento dell'arruolamento ha fatto un giuramento, servire la repubblica difendere i cittadini perseguire i reati, bene tale giuramento non è riservato solo agli apparteneti all' arma dei Carabinieri ma lo fanno tutti gli uomini e le donne che indossano una divisa istituzionale, perchè quindi farlo con divise distinte, per caso vi risulta che si festeggi il Natale in una sola Parrocchia d'Italia oppure se uno è Cristiano lo è soltanto abitanto a Roma. Quindi indossando una divisa si è scelto comunque una strada quella di essere a disposizione del Paese e tale prerogativa o meglio dovere non è appannagio solo di una forza dell'ordine ma di tutte le forze dell' ordine. Quel giuramento lo faciamo verso una nazione e non verso un organizzazione. Quindi se unificazione ci sarà e ben venga, noi siamo obbligati moralmente a servire il nostro paese anche se con una divisa diversa da quella di partenza e ugule per tutti. A gesualdo infine vorrei chiedere a quando una petizione per l'aumento di stipendio di tutte le foze dell'ordine?
22 Dicembre 2013 22:46, Cav.Angelo ha scritto:
Sono un ex Sottufficiale appartenente alla Polizia Penitenziaria,mi fa molto male leggere che debba scomparire l'Arma dei Carabinieri, dico questo,perchè ci sono due miei nipoti nell'Arma dei Carabinieri. Dicendo questo, spero che i nostri Parlamentari al Governo se hanno a cuore l'amore per la Nostra ITALIA, si debbono opporre con forza, altrimenti quei poveri colleghi che hanno dato la vita per il Credo e l'Amore per l'Arma è invano. Ciao a tutti W l'ITALIA - W l'ARMA dei CARABINIERI e tutte le forze di POLIZIE ITALIANE!!!! BUON NATALE E ANNO 2014
20 Dicembre 2013 22:53, Gesualdo Gustavo ha scritto:
Esiste una petizione online per chi vuol dire No allo scioglimento dell'Arma dei Carabinieri. http://firmiamo.it/no-allo-scioglimento-dell-arma-dei-carabinieri Gustavo Gesualdo
15 Dicembre 2013 00:09, biagio ha scritto:
da cittadino comune e da ex militare vorrei dire che ho sempre visto i nostri Carabinieri come persone vicine al cittadino e capaci di ascoltarci. Se dovessi essere arrestato preferirei i Carabinieri e se dovessi essere processato preferirei un Giudice donna. Lasciamo i Carabinieri come sono...ricordatevi che tutto il mondo ce li invidiano e pensiamo a fare in modo di uscire fuori dall'Europa per poter diventare neutrali e felici come la Svizzera. Ciao a tutti!!!
12 Novembre 2013 00:21, gc ha scritto:
Mamma mia! se il rancore espresso dalla truppa e dai sottufficiali è al livello di quello espresso nei commenti che ho letto l'Arma è ridotta peggio di un infernale condominio. Riflettiamo con meno astio almeno sul dato economico stipendiale: è l'unico comparto dello Stato dove il moltiplicatore tra lo stipendio di un carabiniere e quello di un Gen. di corpo d'armata è contenuto in meno di quattro volte, cui si aggiunge il benefit dell'alloggio di servizio che vale un altro punto almeno. Devo dire che siamo ancora all'interno di una ragionevole differenza. Forse il problema sta nel dato di partenza, nel moltiplicando troppo basso e non nel prodotto finale. Nessun commento "tecnico", però ho letto fra gli interventi. A parte la deriva Europea che non lascia scampo all'Arma: essa dovrà civilizzarsi prima o poi, immagino "più prima che poi" . In Europa non mi pare ci siano quasi più Gendarmerie militari impiegate come forza di polizia. Il ministero dell'interno è dovunque il solo amministratore e il gestore dell'ordine pubblico. Anche in Italia in fondo è già così da moltissimo tempo. Una resistenza dei CC alla civilizzazione e alla conseguente unifucazione è perciò impensabile. Da quello che ho letto nel blog sembra ormai che l'Arma sia in piedi come articolazione militare solo per far "mangiare" i Generali. Siamo sicuri che sia proprio un ente inutile e , soprattutto, siamo sicuri che civile sia sempre bello, magari perché sindacalizzato? Ma, dato il clima ostile e avvelenato che si riscontra fra sottufficali, truppa e ufficiali, mi pare inutile perdere tempo a ragionarci sopra. Invece vorrei che dessimo tutti uno sguardo al traguardo, così tanto agognato, del "mondo civile", dove tutto sembra essere così bello e funzionale. Abbiamo in Italia la bellezza di OTTO polizie civili, un mostro incontenibile e incoercibile per una "sindacalizzazione" del proprio esserci terrificante e immobilizzante, che sul piano dell'impiego si regge sul solito sacrificio di pochi eroi fin quando resisteranno gli "innamorati" del proprio lavoro. Non vi pare che un po' d'ordine andrebbe messo anche nel "paradiso" del mondo civile, PRIMA di liquidare "l'inferno" dell'Arma dei Carabinieri. Almeno solo per risparmiare soldi OTTO volte di più di quanto non se ne risparmierebbero togliendo le stellette ai Carabinieri. Non so, poi, se poi quel personale dell'Arma che tanto disprezza quello che è ora e che agogna diventare "civile", senza Generali ma con Questori, si troverà a proprio agio in strutture "diversamente efficienti", con divise e mezzi "diversamente pensati", con una organizzazione civile a dir poco demenziale fatta di OTTO soggetti concorrenti sul medesimo territorio. Senza contare la Finanza, che ha il suo doppio nell'Agenzia delle entrate la quale potrebbe benissimo assorbirla. Confidiamo nel fatto certo che ci si abitua a tutto, anche al peggio. L'Arma è già un ricordo, va bene, ma quello che ci aspetta come ex Carabinieri e cittadini non si presenta molto bene! Gli Ufficiali li chiameranno dottori e avranno lo stesso stipendio di prima. Saranno sindacalizzati anche loro e scommetto che lavoreranno assai meno di adesso. Stiamo tutti contenti, allora. Cerchiamo di non pensare che l'Italia non è la Germania o l'Olanda e che il suo ordine pubblico e le strutture che lo governano non assomigliano in niente alle nostre civilissime organizzazioni che,siccome funzionano a meraviglia, le abbiamo moltiplicate pure per OTTO. Ormai è fatta!State allegri!
12 Ottobre 2013 09:29, franco f ha scritto:
Ad Alberto il matematico e ilguano. Prima di parlare di sacrilegi, fatevi due conti in tasca, per capire quanto costano le tradizioni. Quanto percepisce di stipendio un Carabiniere e quanto un suo generale, poi fatevi i conti di quanti reparti di forze dell'ordine ci sono in Italia e possibilmente informatevi se la caserma che è nel vostro paese è in affitto o proprietà dello Stato vi accorgerete quanti bei soldini vanno via per mantenere alte le tradizioni, soprattutto in quei posti dove ci sono più reparti delle forze dell'ordine. Per quanto riguarda i Carabinieri che perseguono l'80% dei reati basta dire chi la Benemerita ha dislocato sul territorio 4500 stazioni 550 compagnie 37 tenenze a fronte si poco più di 1600 reparti della Polizia di Stato, più denuncie più indagini ecco spiegato l'80%. Ultima cosa, a Guastalla si stava cercando di aprire un commissariato di Polizia di Stato ma qualcuno si è opposto. A Fasano in Puglia idem ma qualcuno si è opposto, chi? Razionalizzazione della spesa, in quella città di 40000 anime ci sono due reparti della GdF, due reparti della Benemerita e un reparto della Polizia Stradale, la spesa vi sembra razionale? O diventa razionale per una sola parte del mondo? Oppure qualcuno non vuol cedere il 10% del suo 80% di indagini. Prima di risponde a queste domande, andate a vedere le bandiere; la storia; le tradizioni e i conti in tasca allo stato che spende tanti miliardi per mantenere gli elefanti colorati, belle attrazioni ma poco efficienti, pagati con i soldi delle nostre tasche, le tasse almeno per chi le paga.
10 Settembre 2013 23:17, Isp. Monta ha scritto:
ma noi non siamo l'America caro Marcos
7 Settembre 2013 01:22, Marcos ha scritto:
In America ci sono molti più corpi di polizia je in Italia.. fusione Arma con Polizia potrebbe anche andare bene ma se ne esistono due (le altre potrebbero essere delle specializzazioni delle 2 forze di polizia principali) c'è un perché... e cmq sia in Francia ke in Spagna le due forze di polizia (una militare e l'altra civile) non si sono unite ma sono passate entrambe sotto il ministero dell'Interno. . ora non vedo nessuna differenza se non quelli ke il ministero degli interni ha due forze di polizia!!!
4 Settembre 2013 00:13, Isp. Monta ha scritto:
La sicurezza non la si produce con l'orgoglio, con le tradizioni e i ricordi che non vengono certamente cancellati con una riforma ma con senso di responsabilità, mezzi, uomini e donne coordinati con professionalità. Per tutti
3 Settembre 2013 23:59, Palermo A ha scritto:
sono daccordissimo con te Franco F, purtroppo sei stato troppo chiaro nel raccontare quello che succede. Ti diranno che sei un poliziotto inviodioso, che vai contro la storia di chi sappiamo noi e che loro hanno secoli alle spalle,hanno combattuto, hanno la bandoliera, la divisa pronta per sfilare sulla passerella e sono presenti in tutti i paesi ecc... e quindi sono troppo importanti per tutto ciò. Spero in una sola Polizia, ( PER IL BENE DEL PAESE)
25 Agosto 2013 23:23, 25 Agosto 2013 franco f ha scritto:
Nel 2011 i cari generali si sono fatti aumentare lo stipendio di ben 400 euro al mese, alla faccia della truppa che prende acqua, sole,vento e pallottole per strada, facendo bene i conti la cara arma ha nel suo complesso comandi provinciali reggionali ed interreggionali, questi ultimi persenziati propio dai generali,in polizia gli interreggionali sono stati chiusi e a parte la polizia stradale non vi sono comandi regionali, inoltre facendo ancora i conti per ogni provincia ci sono 5 comandi delle forze dell'ordine con tutti gli uffici che vi gravitano intorno, sgreteria, ufficio del personale amm. contabile ecc. quindi uno sperco enorme al solo fine di mantenere lo stipendio a i sig. superiori. In particolare i generali percepiscono 5000 euro al mese più la diaria giornaliera è hanno diritto all'alloggio di servizio, in più quando vanno in pensione se ne vanno nella riserva, altri soldi da versare nelle loro già pingui tasche. Facendo bene i conti unificando tutti i corpi di polizia si otterrrebbe per ogni provincia un solo comando e un solo dirigente, suddividendo fe forze in specialità per ogni specialità a seconda degli uomini impiegati si avrebbe la figura di un funzionario o addirittura di un sottufficiale al comando della stessa, mentre gli uffici amministrativi, automezzi, vestiario, investigativi ne risulterebbero unifi cati, senza contare che non vi sarebbero più cinque strutture da mantenere ma una sola, il probblema e far ingoiare questo rospo agli alti comandi che cesserebbero di esistere in favore di uno solo, pesate a quanti soldi risparmiati e a quanti operatori in più si potrebbero assumere con tutto il denaro risparmiato, per farlo lavorare là dove più serve, ovvero per strada. Dimenticavo il mancato coordinamento comporta anche forti spese per il mantenimento di pi di 500 sale operative dislocate sul territorio, non ultimo aspetto il mancato coordinamento dell'attuale assetto delle forze di polizia ha comportato nell'arco degli anni, caduti in servizio sotto il fuoco amico. Ecco perchè bisogna battersi incessantemente e costantemente per l'unificazione delle forze di polizia. Cari colleghi non fatevi abbindolare, dalle chiacchiere degli alti comandi che tirano fuori all' uopo la tradizione i colori dei sigoli corpi di polizia, al solo fine di tirare a se il personale appartenente, ma solo per difendere i loro benefit che con l'unificazione saranno destinati inesorabilmente a tramotare, in favore dell'operatività a della sicurezza reciproca degli operatori e dei cittadini.
28 Luglio 2013 18:15, Michele Simola ha scritto:
Ritengo un assurdità eliminare un corpo militare come l'Arma dei Carabinieri,solo per fare un favore all'Europa che ci bacchetta per aver molteplici corpi di polizia con compiti simili.Eliminare l'Arma e' un crimine,significa cancellare una parte della nostra storia,un insulto a coloro che sono morti per difendere uno stato cialtrone che ora li cancella in nome dell'Europa.Il nostro paese elimina ciò che di buono possiede.Non credo nell'Europa unita che peraltro ci tratta come il parente povero,dove non contiamo nulla nonostante le arie dei nostri politici da operetta.Cancellare la nostra identità e affidare ad altri la difesa civile e militare e' improponibile.L'Arma dei Carabinieri e' una delle poche cose che ci invidiano parecchie altre nazioni,per capacita',sensibilità ,operatività,non rinunciamo alla nostra storia ma conserviamola per poterla tramandare ai nostri figli.Cerchiamo di non asservirci all'Europa e di non essere proni alla volontà dei cosiddetti "partner" europei.l'Europa unita e' un progetto utopico e come tale irrealizzabile,finora non ci ha portato nulla di buono.Una volta tanto cerchiamo di fare i nostri interessi e non quelli degli altri!!!
24 Luglio 2013 12:06, Marzio ha scritto:
Dai commenti precedenti pare che a molti interessa solo il becchime... e come si divertono a razzolare... chi può, fugga !!!
23 Luglio 2013 19:22, Orlando Ponzo ha scritto:
Quel poco che capisco ed ex appartenente della Benemerita e socio a. n. c. ci stanno togliendo tutto, stiamo diventando sudditi della Francia e Germania.Penso che la nostra dignità e amor di Patria è sparito sotto lo stivale, della nostra bella Italia. Saluti
1 Luglio 2013 20:41, jonny ha scritto:
Ottima cosa!!! tutti uniti, stesse regole per tutti, meno gente da pagare! Come in america c'è la police speriamo ci evolveremo anche noi!
1 Luglio 2013 10:33, kaito ha scritto:
di sicuro non i Poliziotti ;-)
30 Giugno 2013 16:29, X Alberto ha scritto:
Se ho capito bene i Poliziotti dovrebbero preoccuparsi di perseguire penalmente i tuoi vertici.
30 Giugno 2013 00:11, kaito ha scritto:
per il bene del nostro paese bisogna unificare è l'unico modo. Bisogna far capire ai grandi "GENERALI" che cosi facendo porteranno il paese alla rovina
28 Giugno 2013 23:05, luigi ha scritto:
Caro alberto di sicuro in Italia tanta gente guarda troppa Tv, ma tu sicuramente ai letto troppe favole e ci credi pure.
27 Giugno 2013 14:57, alberto ha scritto:
buongiorno a voi tutti, io sono un matematico e mi sono interessato all'argomento in questione...vedete l'impero romano è caduto grazie ad una crisi economica e non perchè erano in decadenza usi e costumi degli stessi...prima della caduta dell'impero romano, i romani nella sola Roma erano 2 milioni..mentre dopo un breve periodo di tempo,si è passati ad un numero di soli 20 mila abitanti!!!..e fu così per più di mille anni!!!lo stesso dicasi per la rivoluzione francese,la prima e la seconda guerra mondiale...e questo grazie ad autorità oligarchiche come massoneria,banchieri e corporazioni a delinquere...consiglierei ai poliziotti di preoccuparsi dei criminali che comandano quei servi dei nostri politici pd e pdl,e di considerare l'eventuale"scioglimento" dell'arma dei carabinieri un sacrilegio!spegnete la tv
14 Giugno 2013 09:46, gigi ha scritto:
sono un carabiniere e sono il primo a dire che ci devono smilitarizzare. non ce la faccio piu. voglio lavorare sereno e bene.
3 Giugno 2013 16:02, Ang ha scritto:
È nata nel 1814. Vorrei ringraziare il capitano ronchi perché la scorsa settimana è stato molto professionale. La mia città le è riconoscente.
2 Giugno 2013 15:41, fabio ha scritto:
dal 1894 esiste l arma dei carabinieri,che ha sempre servito ,anche perche militare e con le stellette!!! ,con onore questo paese ,e poi sentire oggi che un mucchio di inetti vuole farla scomparire.
2 Giugno 2013 10:39, Maurizio ha scritto:
Ciao a tutti, si tratta di adeguare le forze dell'ordine alle normative europee che ci chiamino polizia o in un altro modo l'importante e non pagare sanzioni all'Europa.
31 Maggio 2013 11:24, FABIO ha scritto:
http://www.carabinieri.it/NR/rdonlyres/70268126-FF51-4BE2-A28E-8B6D0598EE89/12989/NOTAALLEGATO10.pdf
30 Maggio 2013 15:53, nessuno ha scritto:
forse ciò che si sta perdendo di vista è il bene per il popolo, ed è il popolo stesso che crea il paese. Vi vorrei ricordare che se un popolo "s'affama" le conseguenza sono drammatiche. Basta leggere i libri di storia, in particolare "la presa della Bastiglia, Parigi 14 luglio 1789"! Inoltre l'eurogenfor o qual si voglia forza di polizia è sempre numericamente inferiore al popolo...
28 Maggio 2013 23:52, Michele ha scritto:
Il presunto poliziotto è un troll PAGATO PAGATO PAGATO! ULTIMOOOOO!
22 Maggio 2013 13:50, antonio ha scritto:
Non ci si sta a capire nulla di tutto questo!!!! L'unica cosa che so che stanno tenendo tutto di nascosto e a cosa fatta quando sarà troppo tardi ci diranno tuttp!!
19 Maggio 2013 16:13, selvaggio ha scritto:
entro l'anno avremmo delle belle.... POLIZIA UNICA
19 Maggio 2013 07:30, anonimo deluso ha scritto:
è giunta l'ora che anche gli ufficiali dell'arma dei carabinieri e dico tutti si schierino unitamente ai subalterni di servizio in ordine pubblico, invece di rimanere nei suoi caldi uffici.-
14 Maggio 2013 21:52, bruno ha scritto:
sono un poliziotto è dico che è assolutamente giusto avere un unico corpo, stiamo attraversando un momento molto delicato della nostra storia nazionale, è pertanto necessario razionalizzare le risorse senza sprechi. A chi si è arruolato per servire la propria patria e difendere il popolo poco importa il colore della divisa o il nome del corpo al quale appartiene. (sub lege libertas)
13 Maggio 2013 14:04, antonio ha scritto:
stento a credere quanto scritto sotto dall'amico poliziotto.
12 Maggio 2013 19:05, marco ha scritto:
salve sono un appartenente della polizia di stato, io lo trovo giusto che noi come stato italiano ci equipariamo al resto della comunità europea, quindi con l'accorpamento dei carabinieri. dico questo non perchè sono un poliziotto, ma solamente perchè è giusto cosi. ho molti amici nei carabinieri e mi hanno confidato che non vedono l'ora che ciò accada
8 Maggio 2013 22:55, marco ha scritto:
questa nuova polizia ha diritto di vita o di morte su tutti !!! ricordatevelo ci hanno gia venduti signori teniamoci pronti armiamoci e prepariamoci questi tenteranno di sedare le rivolte del popolo nel sangue ma da veri ITALIANI sapremo come cacciare questi invasori accampati a vicenza
22 Aprile 2013 20:49, Roberto ha scritto:
Scusate l'intrusione, visto che siete così competenti vorrei porvi delle domande: - In quale paese al mondo vi sono quattro forze armate? - In quale paese la P.S. o la Polizia di Stato è Militare? - Ma per logica se uno ha le Stellette non dovrebbe fare il Soldato? - Le Forze Armate non dovrebbero essere tre di Terra di Mare e di Aria... e la Quarta? - Solo i CC sono amatissimi dagli Italiani al punto che il Popolo scenderebbe in piazza se si verificasse una qualsiasi riforma smilitarizzazione e/o accorpamento alla P.S.? - Come mai quando si parla di cose positive vi chiamate Carabinieri e se negative Forze di Polizia o Dell'Ordine? - Ma se non volete diventare Forze di Polizia ma preferite tenervi le Stellette perchè non ritornate ad essere la Prima Arma E.I.? - Cos'è EUROGENDFOR? - Cos'è EUROPOL? Grazie per la Vostra Ospitalità.
21 Aprile 2013 20:37, roberto ha scritto:
carabinieri polizia di stato, guardia di finanza etcc... Quanti interventi su strada sullo stesso obiettivo con tutte e quattro le pattuglie, contemporaneamente e tutti gli altro obiettivi sguarniti. Quanti dipendenti a 1500,00 euro al mese con mutuo a carico per la propria abitazione o affitto ) e quanti pari grado con invece in piu' senza alcun criterio beneficiari di alloggi di servizio a carico dello stato (diseguaglianza).
Quante caserme in affitto perche' di proprieta' dei potenti di turno. Una sola forza di polizia è un esigenza ormai imprescindibile. Svegliatevi , finti capitani, colonnelli generali etccccccc siete circondati.....
16 Aprile 2013 09:17, marco ha scritto:
buongiorno a tutti, parlo da Carabiniere mancato e da fedele servitore dello Stato. Vorrei replicare al gentile amico che diceva di dare un senso alla cosa. Vorrei ricordare che l'Arma dei Carabinieri ad oggi è l'unica forza che opera in ogni campo e scenario, che esso sia di pace che di guerra. Forse ciò che ha reso particolare l'operato fino ad oggi, è quel senso, unico ed appassionato, del dovere che ha ispirato ogni iniziativa. Senza un gran giro di parole, il senso è semplicemente dato dal motto che fin dal 1914 ha nutrito lacoscienza all'Arma - NEI SECOLI FEDELE-. Quella fedeltà a 360 gradi, verso la Nazione, il popolo, i valori, i principi, ed a tutto ciò che ancora possa permettere di vivere in pace nella nostra inviolabile Sovranità Nazionale.
Quello che l'Europa vuole è solo un cumulo di "cani sciolti", senza onore, senza Patria e senza valori nazionali.
NO ALLO SCIOGLIMENTO!!!
Scusate l'accesa e forse eccessiva argomentazione. Grazie mille dell'opportunità, complimenti e buona continuazione.

Cordialità.

Marco L.
15 Aprile 2013 10:57, scacco matto ha scritto:
bla bla bla non sapete altro che dire storia e storia. ok la storia non la dimentica nessuno ma se per 200 anni ce stato un controsenso che facciamo continuiamo così? w i Carabinieri certo, ma diamo un senso alla cosa.
12 Aprile 2013 14:26, Antonio ha scritto:
Concordo pienamente con il Capitano Ronchi,da ex Carabiniere posso dire che l'Arma dei Carabinieri non verrà smilitarizzata , non scherziamo, non possono essere cancellati 200 anni di storia gloriosa e attaccamento alle istituzioni.Tutti i commenti negativi sui Carabinieri sono espressi da coloro che non vedono di buon occhio il lavoro svolto dalle forze dell'ordine in generale.Quindi piena simpatia per il Cap.Ronchi e Viva l'Arma dei Carabinieri.
12 Aprile 2013 11:36, scacco matto ha scritto:
Non è giusto che ci sia un corpo che fa da militare e la polizia. Quindi va bene smilitarizzare l'Arma e farla diventare Polizia. I Carabinieri devono concentrarsi a fare bene fuori, non serve a loro il rigore militare che tra l'altro a mio avviso è una buffonata.
12 Aprile 2013 00:37, Ilguano ha scritto:
Scusate l'assenza dal dibattito per qualche giorno. Superati i dubbi o meno sulle rispettive identità - che meno importano in questo momento - forse una sintesi possiamo farla. Mi sembra che la maggior parte di noi abbia a cuore le sorti dell'Arma. Che corrispondono poi alla sorte di una buona Italia. Quell'Italia fatta da gente che mette impegno e professionalità ed onestá nelle cose che fa. Quell'Italia che, in pochi anni, facendo leva soprattutto sulle leggendarie virtù italiche (oltre che sul Piano Marshall) é riuscita a trasformarsi da una nazione agricola ad una delle otto più industrializzate del mondo. Quelle virtù che qualcuno tenga sempre di "monetizzare", con ottusa mentalità da ragioniere e non da statista. Per fortuna la gente capisce e difende istintivamente le cose che vanno bene. Perciò dovremmo continuare a difendere l'Arma e tutte le nostre eccellenze e quanti si impegnano per il bene comune. Onori a loro tutti. Non sarà certo il trattato di Velsen a mettere in dubbio la sopravvivenza dell'Arma. Checché ne dicano i dietrologi da bar dello sport. Un saluto cordialmente sincero a tutti. Ciao a Marzio e Ronchi.
22 Marzo 2013 11:26, Marzio ha scritto:
E' davvero brutto leggere alcune opinioni evidentemente dovute ad esperienze molto diverse. Io sono un civile e dall'esterno ho avuto esperienze molto contrastanti... ma non posso (e non voglio) che una compensi l'altra, perché il sacrificio di uno è imparagonabile alle omissioni dei tanti. Innegabilmente, l'Arma è la più amata dagli italiani, a buona ragione! La semplice idea di perderla è terrorizzante... ma i nostri governanti hanno già dimostrato più volte di non possedere onore e di aver SPERGIURATO sulla Repubblica e la sua costituzione. LORO CI TERRORIZZANO... e cosa ci rimane se non aggrapparci a chi invece dimostra ancora di possedere saldi principi? Onore all'Arma, a lei Cap. Ronchi... e a te Ilguano...
22 Marzo 2013 09:49, Marcos ha scritto:
Egregio Luigi RONCHI, non sono per niente infuriato come Lei pensa, e non penso certamente male di Lei perchè non la conosco, tutto qua, come Lei potrà intuire, sui commenti possono intervenire tutti anche con false generalità, e con questo non voglio per niente intendere che Lei NON sia in buona fede. Saluti Marcos.
21 Marzo 2013 18:35, Cap. Luigi Ronchi ha scritto:
Mi dispiace che Lei abbia interpretato male il mio commento. Comunque Le chiedo gentilmente di finire questa discussione tra me e Lei. Dimostrarle chi sono non mi serve. Semmai riprendiamo un discorso importante qual'è quello dell'arma. Mi sono documentato e ho sentito numerose fonti che affermavano talvolta opinioni polarizzate fra loro. Mi sembra opportuno scrivere che non conviene ad un governo sciogliere la nostra forza armata. Inoltre la forza di gendarmeria europea non è un corpo a se, ma è un gemellaggio di molti corpi di polizia a carattere militare. Infine la questione dell'immunità mi pare un azzardo perché qualora si concentrasse un potere di questo tipo nelle mani di alcuni corpi militari non è da escludere che questi non ne approfittino. Spero di aver chiarito la mia posizione e mi auguro che Marcos plachi il suo furore. Infine la dizione w l'Italia w i Carabinieri si usa su tutti i documenti ufficiali dell'Arma. Perciò non rappresenta una formula alla "pereppepè". Cap Luigi Ronchi Distinti saluti.
19 Marzo 2013 17:12, Marcos ha scritto:
e poi qua si commenta non si INSULTA!! nessuno!!!
19 Marzo 2013 17:10, Marcos ha scritto:
inoltre mi permetta: un nome va immancabilmente scritto con l'iniziale MAIUSCOLA.
19 Marzo 2013 17:08, Marcos ha scritto:
Egregio "Capitano", la verità la può in questo paese democratico interpretare ognuno a modo suo, se Lei è Cristo che impeccabilmente sostiene che Lei ha la ragione come vuole dimostrarsi, l'opinione del cittadino non conta nulla, ci appoggeremmo a Lei per qualsivoglia delucidazione, la nostra è solo ignoranza, Lei è la nostra guida. Va bene così? Ilguano e lo scrivente abbiamo espresso un nostro parere e probabilmente dovevamo chiderLe il permesso per dare un nostro legittimo giudizio, giusto o sbagliato che sia. ora mi abbasso pure io (Ilguano dammi un giudizio pure tu appena puoi.) W il Capitano Luigi Ronchi, W L'italia, non posso dire W i carabinieri perche non lo sono "fortunatamente".
17 Marzo 2013 10:16, Cap. Luigi Ronchi ha scritto:
Pensavo che non ci fossero dei grammatici tra coloro i quali mi hanno risposto. È sicuramente inopportuno negare la mia appartenenza all'arma dei carabinieri in qualità di capitano. Quando scrivo su internet bado poco alla forma e punto alla sostanza. Ma non sono qui per giustificarmi perché dimostrarvi ciò che vi ho detto non m'interessa. Gentile marcos io non ho scritto un commento per sentirmi dire che non so scrivere. Quello che lei ha scritto talvolta è assolutamente incompatibile con realtà dei fatti. Quindi le chiedo di evitare di commentare con affermazioni che non sono dimostrabili da lei o da chiunque altro perché non veritiere. Cordiali saluti
13 Marzo 2013 09:37, ilguano ha scritto:
Stavolta devo essere d'accordo con Marcos. Dubito che esista un Cap. Ronchi, soprattutto per il tenore dello scritto che non ricalca quello che ci si aspetta essere il livello culturale di un ufficiale. Ma ciò importa relativamente. Quello che conta é che, a prescindere dalle identità più o meno vere o celate di chi scrive in questo blog, quello che afferma il "Capitano" é comunque vero. Egli ha colto innnzitutto uno degli aspetti più importanti e che finora non era stato, nemmeno da me, richiamato: le varie forze di polizia non hanno solo storie diverse ma anche compiti diversi, complementari tra loro e coincidenti solo in alcuni punti. Il coordinamento funziona bene e le strutture agiscono realmente e coscienziosamente per il bene comune. E' evidente che, all'interno, vi é anche chi cerca di trarre vantaggi dalla propria posizione. Accade in ogni organizzazione e, purtroppo, anche nelle Forze di polizia. Quello che conta, però, é che la struttura nella sua interezza lavori efficientemente e per il bene comune. E questo mi sembra che sia fuori discussione. All'interno vi possono anche essere (poche, per fortuna) mele marce o meno sensibili. Accadde in paradiso, figuriamoci sulla terra! Su 400.000 circa appartenenti alle forze di polizia, credere che tutti siano perfetti non é da utopistici, é da cretini! L'importante é, piuttosto, che il sistema nel suo complesso riesca a gestire anche chi non lavora come dovrebbe. E l'Arma lo fa. E lo fa bene, seppur con tutte le pastoie che TAR e Consigli di Stato imbrigliano l'azione disciplinare interna. Ripeto, se così non fosse l'Arma non sarebbe tanto amata e rispettata dalla gente perbene. E questo é un altro fatto!
12 Marzo 2013 21:43, Marcos ha scritto:
Inoltre se permette vi sono degli errori di ortografia nel suo testo, che a proprio parere esposte da un "ufficiale" non coinciderebbero molto al suo status grammaticale.... is servizio, belle piazze, W l'italia W i Carabinieri... mi sa da dozzinale e un po culturalmente scarso...
12 Marzo 2013 16:31, Marcos ha scritto:
Mi scusi Cap. Luigi Ronchi, ma ho dei dubbi (sempre personali e senza alcuna malizia): un Capitano che commenta in questa maniera un po alla pè perepè mi da un pò da dubitare che lo sia.... il giuramento è una prassi di tutte le forze dell'ordine, ma dentro di ognuno di noi vorrei proprio vedere chi crede a tale giuramento e gli interessa dell'Italia, statistica di tante storie successe e reati da parte degli stessi....
11 Marzo 2013 19:15, Cap. Luigi Ronchi ha scritto:
Buonasera a tutti, Ho letto numerosi commenti al riguardo e mi sono sentito amareggiato nel leggere insulti o osservazioni errate riguardo l'arma dei carabinieri. Io sono un capitano di quest'ultima e ho perso un padre che faceva il mio stesso mestiere vicino a corleone. Qualcuno mi spiega come si risolverebbero alcune questioni senza di noi? Vorrei inoltre precisare che noi la ps i gdf e le forze armate non siamo concorrenti e non abbiamo i medesimi ruoli, cooperiamo per il bene comune e prestiamo tutti il medesimo giuramento. Certo noi cc siamo più conosciuti e abbiamo più storia della ps ma, oltre alle funzioni di polizia, abbiamo compiti diversi. Infine aggiungo che è vero che si vocifera di una possibile Unione tra cc e ps, ma penso che qualora succedesse gli italiani e i carabinieri is servizio e in congedo scenderebbero belle piazze a manifestare, e presto tutto tornerebbe normale. I carabinieri da sempre giurano di difendere i diritti dei cittadini, non dei governanti! W l'Italia W i Carabinieri!
8 Marzo 2013 16:07, Marcos ha scritto:
Inoltre preciso, quando si indossa un'uniforme qualsiasi, prima di tutto viene il rispetto per la persone TUTTE indistintamente, poi il rispetto per la legge seppur questa a volte non viene in primis rispettata per abuso di potere, e per non parlare poi chi indossa una uniforme, qualcuno ci sguazza dentro e ne combina una peggio del diavolo verbalizzando falsità e ben altro, e questo lo sappiamo, ma purtroppo quando si ha il coltello dalla parte del manico far danni ed essere coperti da qualcuno in alto per non dare negativa pubblicità non è una novità! l'Italia sta andando a rotoli per malgoverno e basta!
8 Marzo 2013 11:02, Marcos ha scritto:
Ma quale beneficio, mettiti nei panni di quelle persone che per disgrazia da innocenti son stati rovinati solamente perchè qualcuno doveve avanzare di grado, e di quello che andava a causare non gliene importava nulla. qua non si discrimina nessuno ma il troppo elogiare da parte di persone che nella vita non ha mai e dico mai passato vicende senza essere mai state coinvolte porta a conseguenze negative alla fine per chi è "nessuno", e purtroppo quando un'indagine sta fallendo è meglio tirare in ballo quel "nessuno" tanto non conta nulla.
7 Marzo 2013 18:04, ilguano ha scritto:
Dal tenore dei commenti, temo che Marcos e "Antobio" facciano parte di quel 75 percento... :-)o, peggio, vorrebbero trarre un qualche beneficio dalla eliminazione della Benemerita. Intelligenti pauca...
Non saranno certo i vostri insulti a rendere l'Arma meno prestigiosa. Anzi.
Solo per chi parla senza sapere (ahimé tanti): l'appellativo di "Benemerita" non se lo sono dati i Carabinieri bensì sono stati così chiamati durante una relazione ufficiale in Parlamento del 24 giugno 1864:
"L'interesse che tutti prendono perché l'Arma dei Carabinieri (parte eletta dell'Esercito) proceda di bene in meglio è in ragione appunto del pregio in cui essa è tenuta e degli indefessi e segnalati servigi che la rendono dovunque veramente benemerita del Paese". Evidentemente in tanti riconobbero che l'Arma era meritevole di tale aggettivo e, da allora in poi, fu riconosciuta ed appellata dalla Nazione in tal modo. Se così non fosse stato, non sarebbe bastato chiamarla "Benemerita" in una semplice relazione parlamentare per farla entrare a pieno titolo nel lessico degli italiani. Viva l'Arma Benemerita!!
Ps: nessuno ha parlato male delle altre forze di polizia. Anzi. Sono tutte ottime e l'intero comparto sicurezza dello Stato é ai massimi livelli al mondo, checché i malinformati e i faziosi vogliano far credere. Citavo solo dei semplici dati statistici alla portata di tutti coloro che si vogliono semplicemente informare, prima di esprimere giudizi sull'efficienza dell'Arma. Tante volte non é conveniente ma, come dice un proverbio inglese, "i fatti sono testardi"...

7 Marzo 2013 14:33, Marcos ha scritto:
Se guardi il commento il nome che evidenzia è Antobio.
7 Marzo 2013 14:06, Antonio ha scritto:
non commento ne Marcos ne Antobio, forse voleva scrivere Antonio, vabbè, ripeto non commento non ne vale la pena, viva l'Arma dei carabinieri.
7 Marzo 2013 09:21, Marcos ha scritto:
Antobio l'hai azzeccata giusta, per non parlare poi delle porcherie che ci son sotto, un nome per dare fama ... ma quale fama, il popolo ha le bende sugli occhi, già il denominarla "benemerita" denigrando le altre forze, li devono togliere e istituire una polizia unica e senza quella ridicola fiaccola sul berretto!!!
6 Marzo 2013 21:13, antobio ha scritto:
i CC fanno il 75% degli arresti ma ne liberano il 60% ...ditela tutta dai... una forza di polizia militare spende meno ....ma dove vivi avette 1000000 di ufficiali ognuno con autista e auto parliamo del premio della corte dei conti? a furi di leccare il culo ai poteri forti qualcosa si ottiene chiedilo agli ufficialetti appena usciti dal corso che sono fuori la porta di ogni procuratore a dispensare saluti e inchini e mi fermo qui.... ma mi faccia il piacere
28 Febbraio 2013 16:54, Antonio ha scritto:
L'Arma dei Carabinieri non si tocca e non è paragonabile a nessuno,200 anni di storia non saranno e non potranno essere cancellati, Viva L'Arma dei Carabinieri.
27 Febbraio 2013 23:10, Aldo ha scritto:
Viva l'Arma dei Carabinieri e guai a chi la tocca
27 Febbraio 2013 10:03, Marcos Cipolato ha scritto:
Era ora che gli togiessero quel nome, era dato in periodo ove comandava il RE,entrato in nuovo regime dovevano istituire una sola Polizia , quella di Stato e non mantenere nomi per dare importanza e distinzione (difatti la Polizia di Stato considera i carabinieri "concorrenza") ed è vero!, che alla fine se dobbiamo anche dirla tutta è meglio tacere....
23 Febbraio 2013 21:05, Antonio ha scritto:
Non toccate la Benemerita
23 Febbraio 2013 00:22, anonimo ha scritto:
...Non lo auguro a nessino: ma prova a essere in difficoltà e vedi chi arriva prima se i cc o la p.s.Grazie CC
18 Febbraio 2013 17:59, ilguano ha scritto:
A proposito di improduttività, ricordo ciò che ha detto il Ministro della Difesa Amm. Giampaolo di Paola all'inaugurazione dell'anno accademico alla scuola ufficiali. Il ministro, tra l'altro, ha sottolineato che ovunque si sia recato - in Italia e nel mondo - gli sono sempre state rivolte parole di elogio nei confronti dell'Arma dei Carabinieri. "Ciò a riprova del fatto che il Carabiniere é un simbolo del made in italy nel mondo, quello che in ambito commerciale si definirebbe un brand di successo".

18 Febbraio 2013 17:48, ilgunao ha scritto:
Caro MANUEL, non so quali siano le fonti per il tuo "trattato sociologico" ma, credimi, é bene che tu le lasci perdere e vada a vedere le fonti ufficiali ISTAT e Ministero Interni (salvo che non vogliamo pensare che trucchino i dati). L'Arma dei Carabinieri, che tu giudichi "improduttiva", con lo stesso numero di uomini e di stanziamenti della PS, persegue quasi l'80 % dei delitti che vengono commessi in Italia. L'altro 20% se lo dividono le altre 4 forze di polizia più le varie polizie locali. L'Arma effettua inoltre il 75% di tutti gli arresti e sempre quasi l'80% delle denuncie a piede libero. Poi vai a dire a un sindaco che vuoi chiudere una Stazione CC in un paese e vedrai la gente manifestare per strada ed attaccarsi con le catene alle cancellate della caserma. Per non parlare dei contingenti CC in giro per il mondo che sono da tutti gli organismi internazionali definiti come i migliori in assoluto (tanto é vero che, proprio grazie al trattato di Velsen,i Carabinieri insegnano a Vicenza alle gendarmerie di tutto il mondo il loro modello). Caro Manuel, mi sa che sei proprio fuori strada...
Per quanto riguarda ciò che ha detto Marzio, forse non ho espresso bene il mio pensiero (o forse non sono stato letto bene). Anche io condivido assolutamente che l'Arma sia un'istituzione che dà fastidio a molti (potenti). Proprio perché non é mai stata facilmente controllabile (grazie proprio al su status militare, caro Manuel...). Ed in diverse occasioni hanno tentato, più o meno subdolamente, di farla fuori con "integrazioni" con la PS. Grazie al Cielo non ce l'hanno fatta proprio perché gode di una popolarità tale ed agisce con un'efficienza tale (ogni anno i CC, tra l'altro, prendono i complimenti della Corte dei Conti per la gestione oculata delle loro finanze...quanti altri?) che ogni tentativo é stato giudicato impercorribile e sono tutti tornati con le pive nel sacco. E proprio in questo clima di ristrettezze, ricordatevi che l'Italia non si potrebbe permettere di perdere l'Arma, perché i governanti sanno benissimo che un'unica forza di polizia civile costerebbe molto di più ed avrebbe un'efficienza molto minore. Queste cose le sanno bene persino al ministero interni, che é a capo della PS. Per quanto riguarda l'indipendenza dell'Arma, ricordo a quelli con la memoria più corta, che Mussolini fu arrestato proprio dai Carabinieri (unica forza di polizia, anzi unica istituzione italiana che non dipendeva dal governo fascista ma dal Re) e che Kappler, prima di fare la retata degli ebrei nel ghetto, radunò tutti i carabinieri di Roma nella ex scuola allievi e li deportò in massa nei lager in germania e polonia, dove rimasero per tutta la guerra (molti non tornando) perché non vollero aderire alla repubblica sociale. Historia magistra vitae...
17 Febbraio 2013 17:54, Najma ha scritto:
I trattati vari se li fanno i politici x salvaguardare se stessi.Fanno i referendum x le cazzate ma non per cose importanti come queste.Uno stato evoluto non ha bisogno di corpi di polizia. Invece di eliminare quelli che c'erano già e sostituirli con un servizio civile ne hanno formato uno nuovo.Tutti i corpi di polizia sono contro i POPOLI contro la GENTE contro IL SINGOLO CITTADINO;e questo potete verificarlo nel quotidiano.La violenza della polizia contro i ragazzi a volte rasenta la persecuzione.,e in caso di sciopero? no ne parliamo..tutti schierati contro la gente,minacciosi e armati.Se vogliamo andare a investigare i campi sottili dell'esistenza,dove niente è a caso,essi sono le ultime vestigia di un morente Ego(lo Stato)che assume sempre forme più minacciose ed eclatanti e maniere più repressive,ma sono SOLO GLI ULTIMI SFORZI DI UN MORENTE CHE URLA AL CIELO LA SUA AGONIA.PERCIO' ALL'OCCORRENZA E' MEGLIO ORIENTARSI SUL CREARE UN'ONDA POSITIVA E LANCIARGLIELA CONTRO. PER SAPERNE DI PIU'VAI A QUESTO LINK http://connessionecosciente.wordpress.com/2012/06/18/santos-bonacci-rivendicare-la-propria-sovranita-il-diritto-la-storia/
16 Febbraio 2013 22:33, MANUEL ha scritto:
Permettetemi di dire la mia sull' argomento. Da tempo mi vedo impegnato nella stesura di un libro che tratta sull' argomento. Il testo di approccio, sociologico, sottolinea i pro e i contro di un' unica forza armata. Nello specifico dell' arma dei carabinieri reputo sia giustissimo che operi un rinnovamento.Ormai è diventata un qualcosa di proprietà di generali che per privati interessi hanno smesso di servire il paese e non più un bene pubblico.Lo status militare è un retaggio di realtà passate e inefficienti.ma per snellire all'osso il mio punto di vista voglio fare un esempio.La scorsa primavera nell'arco di 10 giorni sono accaduti due avvenimenti.la polizia di stato prendeva il premio per l'innovazione istituzionale.Il vice comandante dell'arma in una lezione all'accademia definiva psicolabili i suicidi appartenenti all'arma,passeggeri sporchi del treno dell'arma gli omosessuali, offendeva a vario titolo personale della benemerita(un tempo almeno), mancava solo che suggerisse di utilizzare la carta dei diritti dell'uomo per l'igiene intima...Questo credo renda bene le attuali condizioni.Ok che il generale fa di cognome Gasparri e quindi il patrimonio genetico è quello che è...ma questo è solo un piccolo esempio di come l'arma più delle altre forze armate sia un qualcosa di marcio e improduttivo(pur nel massimo rispetto di tutti i carabinieri che con passione e responsabilità svolgono il proprio operato a servizio della collettività).Scusate se sono stato poco chiaro ma tutte le cose che avrei da dire in merito alla questione sono una mole immensa.Ma in conclusione che un accorpamento dell'arma alla polizia di stato sia quanto di più auspicabile nell'interesse sia dei cittadini che delle sorti degli appartenenti all'arma stessa.
16 Gennaio 2013 11:21, Marzio ha scritto:
Secondo te l'Italia stia vivendo in un film di fantascienza o sulla propria pelle l'effetto di questi trattati internazionali? Non abbiamo già perso abbastanza diritti? Dobbiamo stare tranquilli... Ilguano, cambia mestiere! Questi trattati sono scritti da persone con intelligenza molto superiore alla media. Volutamente incomprensibili ai più e per motivi ben precisi che non serve spiegare. Noi ne risentiamo gli effetti già da diversi anni, tu no? C'è il sospetto che si voglia togliere di mezzo l'Arma dei Carabinieri e sostituirla con una polizia europea. Credi che ho dimenticato chi fu mandato a Sigonella da Craxi? Secondo te l'Arma passerebbe facilmente sotto comando europeo? Non è forse proprio questo il tempo in cui si rinuncia a tutto perché "ce lo chiede l'europa"? Io dico sulla base delle mie impressioni, formatisi dai risultati contemporanei dei tuoi cari trattati, che l'Arma dà fastidio. Da fastidio all'europa (sempre volutamente minuscolo) e pertanto cercheranno di disfarsene. NON CE LA FARANNO! Ma solo perché hanno osato troppo, troppo velocemente e la rana nella pentola si è accorta che l'acqua scotta... Tu augura tranquillamente buona vita a chiunque, io non mi assumo tanta responsabilità. Ciao.
15 Gennaio 2013 18:25, ilguano ha scritto:
A parte il mio nickname che ha radici diverse e goliardiche in altri ambiti e con il quale mi firmo sempre (ritengo che sia quantomeno una perdita di tempo insistere oltre su questo argomento in questa sede, ma fai pure se questo é l'unico argomento che hai), c'é un fatto (sì, un vero e proprio "fatto") che contraddice tutta questa dietrologia da bar dello sport. Il trattato di Velse é stato firmato nel 2007 e istituiva Eurogendfor, che da allora é attiva a Vicenza e rispetta il trattato, come tutte le altre forze di polizia militare europee che, proprio in base a questo trattato, sono state impegate in vari teatri operativi internazionali. Orbene, non mi risulta (ma magari tu sai qualcosa in più che a noi comuni mortali sfugge) che l'Arma abbia cambiato status e funzioni da allora, così come non lo ha fatto la Polizia. Non mi sembra di aver veduto gendarmi olandesi pattugliare il nostro territorio né la polizia di stato fare i vigili urbani né un esercito straniero venire a fare servizi di ordine pubblico alle nostre manifestazioni. Non é cambiato da allora assolutamente nulla, per quello che riguarda l'impiego delle nostre forze di polizia, perché non c'é proprio niente da cambiare perché non é quello che dice il trattato di Velsen. Di questo stiamo parlando, caro e sobrio sig. Marzio. Se poi volgiamo parlare dell'omicidio di Kennedy e dei complotti dei Sette Savi di Sion, allora andiamo su un sito di fantascienza o di "misteri" ci divertiamo un po'! Ma é mai possibile che sappiamo solo reagire ipotizzando chissà che cosa e mai guardando ai fatti? Trattato di Velsen, di questo stiamo parlando! Poi, se vuoi, puoi ovviamente scrivere tutto ciò che vuoi, io non replicherò. Ho già detto e scritto quano serve a riguardo. Se non mi credete (ed é naturale che lo facciate) andatevelo a leggere direttamente questo trattato. Si trova su internet. Buona vita dal guano.
15 Gennaio 2013 12:13, Marzio ha scritto:
Evidentemente vivi su un altro pianeta... non ti sei accorto di quante leggi e diritti ci hanno già bruciato questi trattati internazionali! Perfino la nostra decantata (dai pagliacci)costituzione ormai non vale più nulla! Le leggi ce le fanno su misura (comoda a loro) e la nostra classe dirigente (comprata) non se ne cura. Abbiamo avuto una immane perdita di civiltà entrando in europa (minuscolo). Ora stiamo pure subendo una immane perdita industriale perché altri paesi se ne arrogano il diritto (mica so scemi loro). La Grecia è l'esempio lampante delle politiche europee... sono alla fame, al freddo, al suicidio, abbandonano i minori per strada! E tu che ti firmi Ilguano (la m****), davanti a tutta questa evidenza di FATTI MANIFESTI... vieni a dirmi che siamo ignoranti riguardo ai trattati internazionali. Beh, meglio ignoranti che stupidi...
14 Gennaio 2013 19:32, Ilguano ha scritto:
Caspita! Osservazione molto profonda e competente... Quando si dice "la forza dei fatti"...
14 Gennaio 2013 09:23, Marzio ha scritto:
Fidati Dino... te lo dice uno che si firma "ilguano".
11 Gennaio 2013 23:20, Ilguano ha scritto:
Caro Dino, nessun pericolo del genere. Rileggi, se vuoi, ciò che ho scritto il 18 ottobre scorso. Trovi i due interventi più in basso. Penso di aver spiegato chiaramente che quanto riportato in quest'articolo (ma non solo, anche alcuni professori universitari sono caduti - non so quanto in buona fede - in questo errore madornale) é una bufala, ad essere buoni. Nasce da una scarsa conoscenza (legittima per i più, per carità, ma non per i professori) delle norme di diritto internazionale e dell'architettura istituzionale italiana ed europea. Buona vita.
11 Gennaio 2013 00:45, dino aschiarolo ha scritto:
Premetto, le forze dell'ordine (i c.c. in paeticolare)non danno fastidio a nessuno,anzi aiutano molte persone a vivere serenamente,che vuole l'europa,vuole,forse anche in buona fede,far cadere questo mito?In che modo,non so',sul ns. territorio forse verrano poliziotti tedeschi,olandesi,francesi,etc,etc, a fare ordine pubblico,non so' e forse mandare i ns. poliziotti all'estero,se dovesse configurarsi una situazione del genere(tra diversi anni) voi come la vedete questa astratta ipotesi,grazie.
5 Dicembre 2012 15:48, giuseppe ha scritto:
Sai quando ci fu la strage di Nasserya, ero li e poso dire quello che ho visto durante l'azione, e ti posso assicurare che al ritorno da persone ferite di dentro, per quello che ho visto, al comando generale ci hanno detto non preoccupatevi vi saremo vicini.Si col Binocoloooooooooooooo
5 Dicembre 2012 00:36, Ilguano ha scritto:
Caro Giuseppe, a parte che non si scrive "ed sottufficiali" ma, casomai, " e sottufficiali". Ma vabbé, l'ortografia é diventata un un optional. Solo non riesco a capire di cosa dovrebbero avere paura questi ufficiali e sottufficiali, perché non lo spieghi. Di andare all'estero in missioni di peace keeping? Di rimanere in Italia come forza di intelligence? Spiegaci, per piacere...
3 Dicembre 2012 19:06, GIUSEPPE ha scritto:
SAI QUANTI UFFICIALI ED SOTTUFFICIALI CHE NON SANNO FARE NIENTE O IMBOSCATI SE LA FAREBBERO SOTTO DALLA PAURA.
29 Ottobre 2012 10:39, Marzio Messora ha scritto:
E col precedente post chiudo...!
29 Ottobre 2012 10:37, Marzio Messora ha scritto:
Purtroppo appartengo al tipo che non crede a quanto scrivono personaggi senza alcuna morale. Quando mi darete prova della loro integrità, considererò i loro trattati anche per un utilizzo diverso da quello odierno... Nel frattempo preferisco ragionare sugli intenti percepibili e che quasi sempre poi si scoprono ben diversi! E' qualunquismo? E' populismo? NO, è la realtà storica dei fatti.
27 Ottobre 2012 12:04, ilguano ha scritto:
Scusami Messora, ma questo mi sembra qualunquismo bello e buono. Stiamo perlando dell'argomento "trattato di Velsen" e possibilità di soppressione dell'Arma. Per il resto, possimo parlarne. Ma intanto affrontiamo questo e non buttiamo tutto in vacca come al solito con discorsi alla Grillo sennò non facciamo un buon servizio a questo Paese ed a noi stessi.
24 Ottobre 2012 12:25, Marzio Messora ha scritto:
Mi si racconta che gli italiani hanno gli strumenti per migliorare la loro condizione...? Che barzelletta! Chi era quello che disse: "se votare facesse la differenza non ce lo lascerebbero fare"? Soprattutto in Italia... Per piacere... ma per piacere... siamo già lo zimbello (col mandolino) del resto del mondo. Preferivo quando agli italiani si dava del mafioso piuttosto che del pagliaccio! Non devo preoccuparmi vero? Ma certo... si vede come tutto funziona a meraviglia in questo paese, ottime leggi, ottimi trattati, e quanta giustizia poi... chili di giustizia. Ma per piacere, per piacere... Perfino gli extracomunitari ci usano solo come passaggio per paesi più seri. Se c'è chi continua a non capire, allora si sforzi... perchè a me non mi si prende in giro con inchiostri e pergamene !!!
23 Ottobre 2012 13:23, zil ha scritto:
Continuo a non capire tutto questo allarmismo quando si parla di forze armate comunitarie.... ma di questo ho già parlato in un commento a febbraio (immaginate la gioia di vedere che ciclicamente qualcuno NON si preoccupa di andare a leggere il Trattato di Velsen e NON s'informa sui ruoli dell'Eurogendforce) Ma mi fa sentire ancora peggio leggere commenti in cui si bolla come "farlocca" la forma di governo più diffusa in era moderna... Voglio dire, a livello nazionale non vedo la possibilità di applicare una democrazia diretta! Se il sig. Messora è però così preoccupato, ricordo che in Italia c'è sempre la possibilità di indire referendum, è prevista l'iniziativa legislativa popolare ed anche la possibilità di petizione.
19 Ottobre 2012 13:37, ilguano ha scritto:
Vorrei tranquillizzare Marzio Messora che, per alcuni versi, scrive cose condivisibili. L'eventuale "annullamento" dell'Arma (e qualcuno, anche in un recente passato, ci ha provato e, per fortuna, é stato bloccato con un emendamento in limine mortis)non passerà sicuramente dalla ratifica del trattato di Velsen, che non riguarda - come ho scritto sotto - assolutamente questa eventualità. Si attingerà semplicemente dall'Arma (come fatto tra l'altro sinora) per le missioni internazionali di peace keeping per l'affiancamento, il controllo e l'addestramento delle forze di polizia locali (come attualmente accade in Bosnia, Kossovo ed Aghansitan). Il pericolo passa, invece, per il tentativo, già in passato posto in essere, di far transitare l'Arma alle sole dipendenze del Ministro dell'Iterno (anziché anche da quello della Difesa). Arrivato a quel punto un solo ministro avrebbe in mano le due forze di polizia a carattere generale (cc e ps), con tutto ciò che ne potrebbe conseguire come reale pericolo per la democrazia. Anzi, arrivato a quelpunto, non ci sarebbe più bisogno di due forze di polizia che fanno, in sostanza, le stesse cose e che dipendono dalla stessa autorità. Il passo successivo sarebbe inevitabilmente la soppressione della Benemerita. Certo la gente non la digerirebbe facilmente. Ma, si sa, con la scusa della spending review si possono permettere cose che, in passato, non gli sarebbero passate nemmeno per la testa...
19 Ottobre 2012 11:34, Marzio Messora ha scritto:
NON MI FIDO! Assistiamo da decenni alle azioni dei ministri sia nostri che di altri paesi. Vediamo bene come "corrono" a firmare trattati internazionali che prevedono comportamenti totalmente contrari a quelli che il popolo italiano (ma anche altri popoli) hanno conquistato. Naturalmente tutte queste firme le appongono senza mai chiedere nulla alla gente e lo possono fare perchè sono democrazie rappresentative e quindi farlocche! Possono pure stracciarli questi "contratti in nome e per conto del popolo" (basta vedere quello con la Libia)! Come pure stracciano volentieri quelli con la gente (basta vedere la retroattività di varie leggi o le pensioni cambiate in corsa). ECCO... Io non mi fiderei affatto di quanto scritto da questi (evito l'aggettivo)!Per me valgono di più le azioni e le tendenze che si intravvedono e che sono intuibili. Ora... l'Arma ha una storia di abnegazione che la rende ben diversa da tutto questo tradimento. Considera pure valori che fuori sono insultati ogni giorno. Ciò significa che è o che funziona in controtendenza, cioè male (per loro), cioè difficilmente gestibile, cioè d'ostacolo. Siccome a pensar male ci si azzecca sempre... temo che vogliano renderla mercenaria per levarsela di torno a telecomando! Lo penso... qualunque cosa scrivano "quelli"!
18 Ottobre 2012 13:43, ilguano ha scritto:
...(continua) dalle forze di polizia militari (le uniche addestrate ad effettuare operazioni di polizia durante un conflitto militare)é stato un modello giudicato straordinario e copiato anche da altre nazioni, che ne hanno internazionalmente riconosciuto la grande efficacia. Il "copyright" é appunto dei carabinieri italiani. Ed é per questo che la sede é a Vicenza in una caserma che prima ospitava la Scuola Marescialli. Per quanto riguarda il rapporto di dipendenza, ogni forza di polizia, anche nazionale, non risponde al Parlamento ma ad un Ministro (della Difesa o dell'Interno), sorretto dal parlamento. Siccome questo nuovo corpo avrà una connotazione europea, non può che dipendere da un consesso di ministri (della Difesa e dell'Interno) dei singoli stati membri. Ciascuno di essi risponderà, come sempre, al proprio parlamento. Ripeto, questo modello già esiste da anni ed ha ottenuto eccezionali risultati, riconosciuti in tutto il mondo, senza minare alcuna democrazia, proprio perché rispetta le istituzioni democratiche. Il resto é dietrologia da bar dello sport. Basta leggere direttamente dalle fonti aperte ed avere qualche nozione di diritto internazionale e di diritto costituzionale. Tranquilli, sarà difficile che la Nazione si privi di una risorsa come l'Arma dei Carabinieri.
18 Ottobre 2012 13:36, ilguano ha scritto:
Scusate tutti ma sarebbe il caso che andaste a leggere direttamente il trattato di Velsen. E magari che qualcuno facesse un corso, anche accelerato, di diritto internazionale. L'art. 3 del Trattato afferma, in sostanza, che esiste una quadro permanente, il Quartier Generale con sede a Vicenza, "multinazionale, modulare e proiettabile", composto da poche decine di unità. Ed una forza che si crea all'occorrenza, quando bisogna partire per una missione all'estero. Esattamente quanto avviene da anni con MSU, la task force costituita da Carabinieri che ha effettuato ed effettua molte missioni all'estero, soprattutto nei balcani. Questo modello d'intervento, che non prevede un corpo precositutito ma che si forma all'occcorrenza attingendo (continua)
5 Ottobre 2012 21:08, Marzio Messora ha scritto:
Evidentemente vogliono eliminare un grosso ostacolo alla sottomissione del paese... speriamo che resistano e che ascoltino le grida dalle fosse!
24 Settembre 2012 13:29, Antonio ha scritto:
L'Arma non si tocca, è un grande pezzo di storia del nostro paese, da ex Carabiniere dico no.Carabinieri D'Italia indignatevi a questo abuso, non permettiamo che ciò avvenga, Viva i Carabinieri.
13 Settembre 2012 15:09, francesco ha scritto:
sono un carabiniere e mi dispiace con tutto il cuore che l'arma sarà sciolta ma penso che sia giusto che esista in una nazione democratica una sola polizia come è giusto che esiste un solo parlamento che ci rappresenta come è giusto che esista un giusta giustizia come è giusto avere un'ottima dirigenza a tutti i livelli che ci sappia rappresentare e come è giusto che la meritocrazia prevalga specie sui giovani che sono il nostro futuro.-Quindi non pensiamo a chi a ragione o torto a chi fa bene o male pensiamo a impegnarci tutti mà in modo serio grazie.
5 Settembre 2012 14:53, manuelf. ha scritto:
X PAOLO:rispetto le tue obiezioni,che in parte condivido perché nn ho preconcetti su nulla e preferisco sempre approfondire,ma se gli articoli 28 e 29 dicono il vero i PAESI FIRMATARI nn possono chiedere indennizzi x danni causati dagli agenti sia nei paesi ospitanti ke riceventi,e nemmeno potranno essere presi provvedimenti giudiziari nei loro confronti qualora la magistratura o il parlamento di uno dei paesi firmatari ravveda la loro responsabilitá civile e a quanto sembrerebbe penale.Questo conferma che la tua affermazione sul fatto che l'egf opererá solo al di fuori dell'Europa stile nato onu ecc...è totalmente ERRATA!Come te nn sono facile al catastrofismo ma se come ho premesso quello statuto é del tutto veritiero,devi convenire che le"precauzioni"dei vari art.28,29 ecc...servono soprattutto x i Paesi membri e nn x i paesi esteri che come tu hai detto saranno gli unici destinatari di eventuali missioni,ciao.
25 Agosto 2012 21:30, Sono un onesto cittadino ha scritto:
Volevo solo dire che in alcuni commenti si vede che sono scritti da carabinieri '" DOC" in quanto sono solo dei poveri illusi e falsi ed ipocreti. Parlano di sciogliere la Polizia e non l carabinieri tutto cio' solo guerra tra i poveri. Effettivamente se c' e' un corpo da sciogliere quello si chiama arma dei carabinieri che ancora nel 2012 nascondono tutta la cacca che hanno ll' interno del tipo ufficiali Rroganti e presuntuosi comandanti di stagioni che perseguitano molte volte la povera gente nei paesini ecc.ecc. Concludo dicendo che ora di finirla e di lavorare seriAmente per la gente per bene quali sn la gran maggioranza degli italiani
18 Luglio 2012 00:26, Antonio ha scritto:
Per Carlo: se fai un giro sul web, scoprirai che le "mele marce" ci sono anche nel cesto dei arabinieri, anche un paio di mesi fà è stato arrestato un Vicebrigadieri della Radiomobile di Monza per spaccio di droga, ma solo i media locali ne hanno parlato....; io penso che chi indossa una divisa e comunque un uomo o donna, se quest'uomo o donna è un "BASTARDO/A" quando indossa la divisa sara un "Bastardo che indossa la divisa" chi invece ci crede darà il 100% a prescindere dalla divisa; tanto Polizia o Carabinieri sempre con la stessa delinquenza combatti!!
16 Luglio 2012 18:41, Marco_87 ha scritto:
@ULTIMO hai pienamente ragione. @Paolo, se ritieni inadatto lo stato d'agitazione delle persone alla lettura di questa notizia (come tu affermi in parte vera e che solo in teoria gli EGF agiscano in territori extra UE), beh, farei un'analisi più approfondita e RAGIONATA dell situazione attuale.
10 Luglio 2012 23:44, ULTIMO ha scritto:
Signori miei, poveri illusi è ovvio che le alte sfere della Benemerita sono consci che tra breve l'Arma diventerà armetta, aprite gli occhi e carpitelo dagli accorpamenti di varie Stazioni Carabinieri, dalla compressione sino al quasi annullamento della vera categoria dei Sottufficiali (esclusi i nuovi marescialli che tra corsi annuali, biennali e triennali -di raccomandati- non sanno rilevare neppure un sinistro stradale, anzi a Velletri fanno la vita da collegiali, birra e sco...e a go!go!)che era sempre stata considerata la spina dorsale dell'Arma, per finire basta guardare le operazioni di servizio della Madama e le nostre, siamo strangolati dal carrierismo dei ufficiali che pensano a magnà e leccà c**i. Che brutta fine.......
8 Luglio 2012 09:18, Police81 ha scritto:
Per Carlo:Perché prima di sputare sentenze nn t'informi?I due colleghi siciliani sono stati aggrediti da un pluripregiudicato ubriaco e si sono difesi..Eccessivamente a quanto pare..!! Poi le mele marce ci sono dappertutto,anche nell'Arma!! E cmq sono dell'idea che chi sbaglia debba pagare,ma prima di sputare sentenze ci si deve documentare!!Buona giornata a tutti!
4 Luglio 2012 22:58, Paolo ha scritto:
@ Fede: caro fede, fare missioni militari NON vuol dire PER NULLA far parte dell'Esercito!!! Per cortesi, non me ne volere se i toni sembreranno cattivi (ma non lo sono!), però ci si confonde su cosa è una Forza Armata e su cos'è l'Esercito! L'Arma dei CC all'estero si occupa di Polizia Militare (ovvero svolge compiti di Polizia, ma verso l'Esercito ed i civili che lavorano per lo stesso), in pratica ricevono denunce, denuncia i vari reati commessi dagli/sugli stessi, ecc... Oppure, attualmente, si occupa di addestramento delle forze di Polizia locali (come appunto Iraq e Afghanistan)... Conclusione: cosa c'entra essere FF.AA. con l'Esercito??? @ Carlo: il vero problema è che l'Arma ha più disciplina... anche se le cose stanno cambiando anche all'interno della stessa...e non in positivo! Saluti.
2 Luglio 2012 19:04, Carlo ha scritto:
Teniamoci stretti i Carabinieri, che almeno sanno fare il loro mestiere. Possibile, invece, che le cosiddette "mele marce" siano tutte nel cesto della polizia??? Uno bianca, casi Sandri, Cucchi, Aldovrandi... e potrei andare avanti all'infinito, fino al caso dell'altro giorno dei due pulotti siculi (mai uno che sia dei nostri!) che a Milano hanno pestato a sangue un vecchietto reo di aver alzato un po' il gomito... Se proprio si deve abolire, che si abolisca la polizia, non i Carabinieri!
20 Maggio 2012 21:40, Gino Chienna ha scritto:
Ma si dai... aboliamo l'articolo 18 e x primi licenziamo i 120'000 carabinieri. Finalmente inizieremo la guerra civile. MA VERAMENTE PENSATE CHE I C.C. SI LASCERANNO DISARMARE PER LEGGE ??? ITALIANI... MERITATE SOLO BEPPE GRILLO.
3 Maggio 2012 13:17, Daniele ha scritto:
Incredibile quanta gente non legga interamente gli articoli, quanto non li capisca e tiri conclusioni folli. Poi dare un'occhiatina allo "statuto" dell'Eurogenford e accorgersi che è una forza come le altre (nessun militare subisce processi nel compimento del suo dovere, per questo la situazione dei marò in india suscita tanto scalpore) è chiedere troppo...Ve lo meritate che i politici vi prendano per il c***, tanto voi credete a queste ca****e.
3 Maggio 2012 12:58, Fede ha scritto:
PER PAOLO: Dire che i carabinieri non centrano nulla con l'esercito non mi sembra corretto, inquanto sono stati impiegati in missioni Iraquene e Afghane al pari degli altri reparti dell'esercito italiano. Probabilmente non non sono la forza armata più importante ma praticamente vengono comunque utilizzati come forza armata. Per la maggiore vengono utilizzati sul suolo nazionale con missioni generalmente (ma non necessariamente) più importanti rispetto alla polizia di stato. Comunque sia io mi chiedo perchè questa cosa viene tenuta il più nascosto possibile se non perchè sicuramente ci sarà l'inghippo.
3 Maggio 2012 00:56, Adel ha scritto:
Benvenuti nella nuova dittatura. Servira solamente a proteggere governi non eletti e mafie varie. Con questo passo si eliminera` ogni forma di giustizia sociale. Europa proprieta` alla BCE massonerie varie della peggior specie. Credo che ora gli stiano impegnando in grecia contro la popolazione. Sono dei veri terminator al servizio di quei pochi vampiri che stanno divorando mezza terra. Ma avete visto bene con quante mosse silenziose e segrete si sono fondati? E a chi rispondono? Possono uccidere e non essere giudicati da nessuno....
2 Maggio 2012 18:48, gabriele86 ha scritto:
durante gli ultimi scontri civili greci vi è stato una sorta di "ammutinamento" della polizia greca che non voleva combattere contro i loro fratelli cittadini per favorire i poteri statali causa di questi disagi.. ora con l'eurogendfor in caso di sommossa civile è placato ogni senso di coscienza popolare in quanto le sommosse popolari non verranno sedate da gente della stessa nazione..ma da un esercito vero e proprio privo di interesse nazionale....che ancora di piu non puo essere denunciato ne condannato..la cosa inizia a farsi preoccupante
14 Marzo 2012 19:48, gino ha scritto:
CONDIVIDO PIENAMENTE
11 Febbraio 2012 17:10, max ha scritto:
E ora di finire di sprecare molti soldi!!! basta con troppi generali e troppi capi e amministrazioni,troppe forze dell' ordine e poi sulla strada non si vedono.Siamo entrati nell' Europa allora rispettiamo i contratti, dell' Europa.
11 Febbraio 2012 08:05, Paolo ha scritto:
Onestamente, leggendo alcuni commenti, mi viene da pensare che di confusione ve ne sia ancora molta.
In primis nessuno ha ancora stabilito la destinazione dell'Arma. Ciò significa che può essere semplicemente resa come ora è la Gendarmeria Francese, salvando l'italia dalle pene previste per la F.A. in piu'.
Altresì, non comprendo l'allarmismo legaro "all'onnipotenza" di tale Forza di Polizia, dato che, come ho già detto precedentemente, è impiegata SOLAMENTE su territori stranieri, come già avviene in Afghanistan. Solo teoricamente è impiegata in Europa e comunque non credo che non esista alcun vincolo o limite per tale Corpo. Il fatto che le comunicazioni degli ufficiali non possano essere intercettate (che fa tanto rabbrividire... mah) è ovvia: si tratta di comunicazioni che riguardano la sicurezza INTERNAZIONALE, non di cosa la moglie prepara per cena!
Magari, leggetevi: http://it.wikipedia.org/wiki/Forza_di_gendarmeria_europea ove riporta che si tratta di intervento in aree ove interviene la NATO, ONU e UE... perciò stati extra UE!
Leggete RUOLO della EGF!!! Forse vi risparmierete di divulgere inutili quanto dannose info!!!
Saluti! Paolo.
10 Febbraio 2012 20:11, luciano ha scritto:
io credo che se dovesse succedere che i carabinieri vengano accorpati alla polizia di stato questa e la decisione anche se la piu dura la piu giusta ma non si permettano di farci diventare polizia di serie b perche questo sarebbe un grave errore perche i carabinieri sono nati come tutti sanno il 13 07 1814 e 200 anni di storia non si possono cancellare dopo tutti i lutti sia in teatri operativi che in territorio italiano e dopo tutti i risultati conseguiti nelle lotte alla mafia al terrorismo . siamo gli unici ad essere presenti in modo capillare su tutto il territorio nazionale e siamo organo di sicurezza nazionale
9 Febbraio 2012 17:20, Daniele Del Mastro ha scritto:
Complimenti per l'errata corrige, dimostra grande onestà intellettuale. Anche perchè questa "bufala", passatemi il termine fa il giro di internet e di facebook senza controllo. Grazie. Daniele Del Mastro.
9 Febbraio 2012 16:25, Federico ha scritto:
Da apprezzare l'onestà intellettuale che ha portato ad una doverosa errata corrige. Il lettore, piuttosto disorientato, ora si chiede: ma il contenuto dell'articolo allora è buono o no? i controlli suggeriti dai lettori non si potevano fare prima? Peccati d'inesperienza. Un grande in bocca al lupo alla redazione e all'autore dell'articolo. Il vero cambiamento nasce da persone come voi in grado di ammettere gli errori e trarne insegnamenti.
9 Febbraio 2012 15:28, Clalla ha scritto:
Guardate che i carabinieri fanno parte della forza di Gendarmeria europea, quindi non perdono potere, semmai ne acquistano. Ad avere un ruolo secondario è la polizia. Informatevi
8 Febbraio 2012 12:45, rocco ha scritto:
visto che ancora il popolo italiano non e' a conoscenza di ciò che si sta programmando, per sciogliere L'Arma , perche non si potrebbe fare un referendum e far scegliere hai cittadini quale forza di polizia deve essere assorbita? si son fatti tanti referendum che molte volte non hanno portato a nulla, PERCHE' NON FARE QUESTO?
7 Febbraio 2012 22:56, m.monti ha scritto:
vista la crisi x avere i cc in italia la u.e. ci multa ogni anno di 30.000.000,00 di euro l'anno x avere la polizia militare. auguri
7 Febbraio 2012 20:41, Paolo ha scritto:
PER FEDE: L'Arma dei Carabinieri divenne quarta forza Armata con la legge n. 78 del 31 marzo 2000... per tanto con l'Esercito Italiano non ha NULLA a che vedere. Il fatto che nessuno "si lamenti" non è noto alla popolazione italiana che non abbia conoscenti al suo interno. In realtà, dato che non vi è ancora NULLA che dica la destinazione di tale F.A., il tutto è sospeso sul filo di rasoio. In pratica, al momento, i CC non sanno ancora che fine faranno. Tante voci, ma nulla di concreto.
7 Febbraio 2012 18:15, La redazione ha scritto:
Abbiamo inserito in fondo all'articolo alcune precisazioni grazie anche alle segnalazioni dei lettori. Ci scusiamo per l'inconveniente.
7 Febbraio 2012 16:41, zil ha scritto:
Per Matteo Marini: già il fatto che l'art.1 del Trattato di Velsen, come tu hai giustmente citato, specifichi che la Forza di Gendarmeria Europea sarà composta "unicamente da elementi delle forze di polizia a statuto militare delle Parti" dovrebbe far dubitare sul ciò che tu hai scritto nell'articolo. Non c'è scritto da nessuna parte che l'Arma dei Carabinieri verrà sciolta o declassata, semplicemente alcuni dei suoi membri verranno ricollocati temporaneamente all'EGF e solo rispetto a tali soggetti lo Stato rinuncia alla propria sovranità e giurisdizione. Se andassi avanti scriverei un articolo a mia volta, ma è sufficiente leggere il contenuto del Trattato di Velsen (documento pubblico accessibile a tutti) per verificare che la GFR non è questo mostro come lo si descrive ed è regolarmente soggetto a responsabilità civile e penale.
7 Febbraio 2012 13:42, Matteo Marini ha scritto:
PER TUTTI: E' vero che l'Eurogendfor esiste già dal 2004, con la firma del trattato di Noordwijk del 17 settembre ma l'istituzione vera e propria (con la determinazione dei loro compiti e ruoli) avviene con il trattato di Velsen che - come recita l'articolo 1: "ha lo scopo di costituire una Forza di Gendarmeria Europea operativa, pre-organizzata, forte e spiegabile in tempi rapidi, composta unicamente da elementi delle forze di polizia a statuto militare delle Parti, al fine di eseguire tutti i compiti di polizia previsti nell'ambito delle operazioni di gestione delle crisi" Il link al trattato: http://files.meetup.com/699381/trattato_velsen.pdf LA CAMERA DEI DEPUTATI, checché ne dica qualcuno, si è effettivamente riunita il 14 gennaio 2010 per ratificarlo in prima battuta: http://www.camera.it/415?client=camera_xmanager_lavori&q=trattato di velsen e poi al Senato per l'ok definitivo: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Ddlmess&leg=16&id=478281
7 Febbraio 2012 12:24, luca ha scritto:
questa notizia è quantomeno angosciante. una cosa del tipo "articolo 29, il quale prevede che tutti gli appartenenti all' 'eurogendarmeria' non potranno subire procedimenti a loro carico a seguito di una sentenza emanata contro di loro, sia nello Stato ospitante che nel ricevente, in tutti quei casi collegati all'adempimento del loro servizio." non può esistere in una democrazia. Basta rincorrere l'evoluzione tragica del resto del mondo. facciamoci portatori di civiltà vera, non di repressione
7 Febbraio 2012 10:20, ottavio sempreviva ha scritto:
Se vogliamo che questa europa si realizzi,è chiaro che bisogna cominciare da qualche parte per arrivare gradualmente all'unificazione che,a mio avviso,di fronte ai colossi,tipo cina ,India e America, se vogliamo competere con queste colossali realtà economiche che avanzano a passi di gigante,è assolutamente necessario che gli stati europei si uniscano in un governo unitario e far sentire unitariamente la voce europea:il vecchio proverbio insegna:l'unione fa la forza.Altrimenti saremo fagocitati da questi colossi.
7 Febbraio 2012 07:22, Sweety ha scritto:
Ma è vera questa notizia???
6 Febbraio 2012 22:25, Giuseppe ha scritto:
Un lettore che vuole farsi un quadro completo necessita di un informazione dettagliata, mancava un link agli articoli, aggiunto poi da Giuliano, sopratutto manca un analisi dettagliata del quadro che va deliandosi in Europa nel quale si inserisce questa scelta, con almeno un paragone con il sistema americano, evidenziando se ha senso tale parallelismo in Europa o se non ha senso e il perchè.. Un articolo così può voler dir tutto e nulla.. in questo modo ne so quanto prima, anzi.. è per colpa di informazione così che si creano steriotipi o falsi miti a favore o contro! Giuseppe
6 Febbraio 2012 22:13, Fede ha scritto:
Mi chiedo però, perchè neanche l'arma dei Carabinieri ha divulgato nulla. Cioè la nostra più importante forza dell'ordine facente parte anche dell'esercito viene declassata e nessun componente dice nulla??
6 Febbraio 2012 19:46, Paolo ha scritto:
A dire il vero, L'Arma dei CC già fa parte di Eugendfor, basta vedere il sito ufficiale: http://www.eurogendfor.eu/ Quello di cui non si parla è che Eugendfor non interviene in qualunque stato Europeo per finalità di Polizia Giudiziaria, ma si limita (come già avviene) a sostituire, gradualmente, nei paesi come l'Afghanistan, le forze di Polizia inviate, ad esempio, ad istruire le nuove FF.PP. locali. Questo articolo è per tanto incompleto e di parte. Il fatto che l'Arma venga eliminata pare strano, visto che è possibile la stessa situazione adottata dalla Francia: la Gendarmeria NON è stata nè assorbita, nè ridotta, semplicemente, in accoglimento delel direttive europee, è passata sotto il Min. degli Interni, risolvendo così il conflitto tra due o più FF.PP. (mantenendo lo stipendio del Min.Difesa). Altresì ri-assume la carica militare nel momento in cui è impiegata all'estero. L'Eugendfor risale al 2004, non come erroneamente citato ad "un paio d'anni fa" (vds sito: http://www.eurogendfor.eu/) Le notizie vanno date come tali... considerando altresì che il quartier generale si trova proprio in Italia! L'informazione è uno strumento delicato... Saluti.
 
Vuoi passare
dal virtuale al reale?

VAI ALL'AREA INCONTRI!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

E-Commerce PAEA
TRE - Tecnici Risparmio Energetico