A tutti voi che credete in un mondo diverso: noi ci siamo!

Ora più che mai abbiamo bisogno che i nostri lettori divengano anche protagonisti nell'impegno costante e quotidiano per un cambiamento positivo nello stile di vita, per una sostenibilità rinnovata e per una prospettiva improntata al senso critico e alla consapevolezza. E lo potete fare aiutando Il Cambiamento a continuare a far sentire la sua voce. Noi ci siamo!

A tutti voi che credete in un mondo diverso: noi ci siamo!

Sì, ora più che mai abbiamo bisogno che i nostri lettori divengano anche protagonisti nell'impegno costante e quotidiano per un cambiamento positivo nello stile di vita, per una sostenibilità rinnovata e per una prospettiva improntata al senso critico e alla consapevolezza. E lo potete fare aiutando Il Cambiamento a continuare a far sentire la sua voce.

Il Cambiamento, come sapete, è portale web di informazione quotidiana e strumento di aggiornamento libero e indipendente da dieci anni.

Ora più che mai ha bisogno dell’aiuto di tutti i suoi lettori. Ci troviamo nella necessità di far fronte alle spese correnti, per le quali non riscuotiamo alcun finanziamento pubblico (come invece i media mainstream); non vendiamo copie del giornale, l'informazione che facciamo è aperta a tutti, open source e gratuita. E accettiamo pubblicità solo da parte di enti o privati che rispettano un'etica rigorosa sul fronte del rispetto dell'ambiente, della coerenza per la sostenibilità e del rispetto dei diritti.

Aiutaci, dunque, a continuare nel nostro impegno per diffondere un’informazione libera e indipendente.

QUI PUOI SCEGLIERE L'ENTITA' DELLA TUA DONAZIONE

Il desiderio e la necessità di cambiare paradigma e stile di vita sono per molte persone ormai urgentissimi. Ed è tale il fermento che si avverte su questi temi che molte corporation stanno già puntando sulla parola “cambiamento” per operazioni di marketing. Ma siamo certi che chi ci segue e ha maturato una propria consapevolezza non si fa abbindolare.

La parola "cambiamento" è inflazionata, è vero. È un sostantivo che ormai va di moda nel contesto italiano, e non solo, e che, proprio per questo motivo, sta perdendo molto del suo vero significato.

Quando siamo nati abbiamo deciso di dare al nostro giornale questo nome affiancandolo però con la frase "Dal virtuale al reale". Ed è proprio questo approccio uno dei nostri cavalli di battaglia, uno dei valori aggiunti che ci contraddistingue dal resto dei media italiani. Siamo nati come portale di informazione libera ed indipendente e ci siamo trasformati, piano piano, in un vero e proprio punto di riferimento per tutti coloro che hanno deciso di cambiare veramente, mettendo in pratica nuovi stili di vita, rispettosi della Terra e dell'ambiente. Siamo un giornale completo, che fa informazione da un lato, ed ecco il virtuale, e che dà la possibilità di far passare i nostri lettori all'azione dall'altro, ed ecco il reale.

Come facciamo tutto questo?

Ecco qualche esempio.

Attraverso lo strumento della "Bacheca", migliaia di persone si incontrano per confrontarsi sui propri stili di vita, cercando il modo migliore per cambiare vita e lavoro: persone con cui partecipare a dibattiti, condividere un orto o un gruppo di acquisto, far partire nel proprio paese o nel proprio quartiere un'esperienza di "transition town" o un circolo della decrescita, trovare vitto e alloggio in cambio di manodopera e così via. Inoltre il nostro portale dà visibilità a realtà, in linea con i nostri valori, che possono aiutare i lettori a realizzare nel concreto i loro progetti: dal risparmio energetico alle fonti alternative, dalla fitodepurazione alla permacultura e molto altro ancora.

Infine, è dal nostro sito che proviene la maggior parte degli iscritti al corso "Cambiare vita e lavoro. Istruzioni per l'uso" (la prossima edizione si terrà il 13 e 14 giugno), un ottimo strumento per aiutare le persone a staccarsi da uno stile di vita insostenibile, da stress, ansia, consumismo per abbracciare un nuovo stile di vita, resiliente, sobrio, gioioso e pieno.

In un contesto economico per niente roseo, come quello dell'editoria italiana, noi abbiamo consapevolmente scelto di non accettare né sovvenzioni statali né sponsorizzazioni da parte di realtà non in linea con i nostri valori.

In un panorama giornalistico piatto e poco audace nel fare informazione, noi ci distinguiamo per l'autenticità degli intenti e per la coerenza. Ma per continuare a vivere, garantendo un'informazione libera e indipendente, abbiamo bisogno di tutti: un minimo contributo può cambiare il destino del nostro giornale.

Vorremmo continuare a parlare di ecologia, di nuovi stili di vita, di decrescita, di permacultura, di efficienza energetica, di bioedilizia, di buone pratiche, di futuro. Vorremmo continuare a raccontare storie di cambiamento, di strade diverse, di sogni e speranze.

Per questo ci rivolgiamo a tutti voi.

A tutti voi che condividete i nostri valori e il nostro modo di fare informazione.

A tutti voi che avete trovato nel Cambiamento un posto in cui cercare e trovare informazioni, strumenti e prospettive utili per il vostro agire.

A tutti voi che credete che un mondo diverso, più umano e sostenibile sia possibile.

A tutti voi che quotidianamente, o anche solo una volta ogni tanto, trovate nel sito un luogo in cui sentirsi a casa.

QUI PUOI SCEGLIERE L'ENTITA' DELLA TUA DONAZIONE

 

Pensare come le MontagneVoto medio su 6 recensioni: Buono
Solo la Crisi ci può SalvareVoto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Scegliere di Rallentare

Lascia un commento


Per lasciare un commento, registrati o effettua il login.