Non perdere speranza, positività e razionalità di fronte alla menzogna e alla violenza

Nell’ultimo anno e mezzo l’attacco alla persona, ai diritti e alla dignità non è mai stato così grave e pesante, dai tempi del fascismo. Attraverso una finta tutela della salute, che in realtà non interessa visto che la sanità pubblica è stata spolpata in tutti i modi e l’ambiente devastato, si sta svendendo il paese a coloro che hanno già le mani sul mondo e vogliono avere sempre di più.

Non perdere speranza, positività e razionalità di fronte alla menzogna e alla violenza

Nell’ultimo anno e mezzo l’attacco alla persona, ai diritti e alla dignità non è mai stato così grave e pesante, dai tempi del fascismo. Attraverso una finta tutela della salute, che in realtà non interessa visto che la sanità pubblica è stata spolpata in tutti i modi e l’ambiente devastato, si sta svendendo il paese a coloro che hanno già le mani sul mondo e vogliono avere sempre di più.

E’ un attacco su ogni fronte: psicologico attraverso un terrore pianificato; ai diritti attraverso la limitazione di ogni libertà; fisico facendo del nostro corpo una cavia per le sperimentazioni di quelle case farmaceutiche per le quali l’unico e solo obiettivo è il lucro. Per raggiungerlo i decisori mettono in atto qualsiasi operazione, senza scrupolo alcuno, forti di un potere monetario immenso con il quale possono comprarsi chiunque, dai politici fino ai media mainstream.

Si vuole rendere l’individuo un automa privo di pensieri e sentimenti, in grado solo di obbedire agli ordini che giungono, peraltro in modo contraddittorio e assurdo. Ma quando si ha una forza di propaganda tale per la quale il Ministero della Verità di orwelliana memoria è nulla al confronto, ci si può permettere qualsiasi idiozia, qualsiasi falsità e notizia in totale e palese contraddizione, tanto alla prova dei fatti, e della verità, il grande megafono della menzogna copre tutto.

L’obiettivo è spezzare psicologicamente le persone, distruggere la loro dignità, farle impazzire costruendo una realtà da incubo. Le si vuole rendere inermi e lasciarle nella disperazione, in una situazione che sembra senza speranza, senza vie di uscita.

Siamo di fronte a un panorama non certo positivo, che ci fa tornare ai periodi più bui e tragici della storia; ma non bisogna in alcun modo cedere al terrore e alla menzogna. Non bisogna perdere la speranza, la positività e la lucidità, anche se tutto intorno sembra essere follia.

Infatti, nonostante la propaganda sia martellante e totale, sono tantissime le persone che non credono alle menzogne; ovviamente non viene data loro voce, si cerca di ghettizzarle, di etichettarle, addirittura criminalizzarle dipingendole come violente. Ma la violenza è quella contro chi ha la sola colpa di voler pensare con la propria testa e non voler accettare di diventare carne da macello per servire un sistema morente che sta cercando negli ultimi spasmi di tirare calci a destra e sinistra. E, come da protocollo ormai storicamente collaudato, la violenza è quella che si sta cercando di fomentare in tutti i modi attraverso campagne di odio, inventando capri espiatori per distogliere l’attenzione e coprire azioni vergognose. Quindi è necessario non cadere in nessun tranello o provocazione e dissentire pacificamente ma fermamente, perché il mondo di domani possa scegliere la vita e non il terrore, né la menzogna o la violenza.

 

Pensare come le MontagneVoto medio su 7 recensioni: Buono
La Banalità del MaleVoto medio su 2 recensioni: Buono
Illegale eppure Legittimo
Il Giallo del CoronavirusVoto medio su 7 recensioni: Da non perdere
The Covid ShowVoto medio su 3 recensioni: Da non perdere
Governo Virale

Lascia un commento


Per lasciare un commento, registrati o effettua il login.